Usa, Autogrill cede le attività autostradali negli Stati Uniti: “Aumento di capitale completato entro la fine del primo semestre del 2021”.

Autogrill cede le attività autostradali negli Stati Uniti ad un consorzio controllato da Blackstone Infrastructure Partners. Una ricca operazione del 375 milioni di dollari.

L’attività autostradale comprende concessioni di marchi di punta del calibro di Burger King e Starbucks, che il gruppo continuerà a gestire come licenziatario in altri canali. Inoltre l’attività include concessioni in circa sessanta aree di servizio situate sulla rete autostradale statunitense.

Autogrill cede le attività autostradali negli Stati Uniti

La cessione delle attività autostradali di Autogrill al consorzio è stata confermata e annunciata dalla stessa società. Dal punto di vista pratico e burocratico, l’operazione da 375 milioni di dollari dovrebbe concludersi entro la fine del 2021 e comunque dopo i controlli e il via libera da parte delle autorità locali.

Autogrill
Fonte foto: https://www.facebook.com/AutogrillOfficial

La nota di Autogrill: “Si prevede che l’aumento di capitale possa essere completato entro la fine del primo semestre 2021”

Fatto salvo il rilascio delle necessarie autorizzazioni da parte delle autorità competenti e qualora le condizioni di mercato lo consentano, allo stato attuale si prevede che l’aumento di capitale possa essere completato entro la fine del primo semestre 2021“, si legge nella nota diffusa da Autogrill. La società, prosegue la nota, “punta a consolidare e rafforzare la propria posizione di leadership internazionale e a dotarsi di sufficiente flessibilità finanziaria per poter sfruttare le potenziali opportunità offerte dall’attuale contesto di mercato e dai suoi sviluppi nei prossimi anni“.


Lockdown di Pasqua, Italia in zona Rossa: i negozi e i supermercati aperti il 3, il 4 e il 5 aprile

MotoGP, prima pole position per Jorge Martin. Zarco in prima fila. Terzo Vinales