Autopsia Imane Fadil, Enea esclude radioattività

I risultati dell’autopsia sul corpo di Imane Fadil. Esclusa la morte per avvelenamento radioattive, si cercano le cause del decesso.

Stando a quanto riferito dal legale della giovane modella marocchina Imane Fadil, anche le analisi condotte dal centro specializzato ENEA escluderebbero la presenza di radioattività nel corpo della giovane facendo così naufragare quasi del tutto l’ipotesi della morte per avvelenamento su cui indagano gli inquirenti.

Esclusa la morte per avvelenamento radioattivo, l’autopsia è stata disposta per chiarire le effettive cause del decesso, un tassello chiave per il corso delle indagini degli inquirenti.

Autopsia Imane Fadil: i risultati

In occasione dell’autopsia sul corpo di Imane Fadil, i familiari della giovane hanno deciso di presentarsi nel laboratorio per avere risposte sulla morte ancora misteriosa della ragazza.

L’autopsia sul corpo della testimone chiave nel processo per il caso ruby arriva dopo che i precedenti esami hanno escluso la presenza di radioattività fuori dalla norma, escludendo così l’ipotesi della morte per avvelenamento radioattivo.

Tribunale di Milano
Fonte foto: https://www.facebook.com/francesco.nicastro

Le cause della morte di Imane Fadil

Escluse una serie di cause e di ipotesi, l’autopsia è stata disposta per capire quale sia stata la causa del decesso della giovane, un tassello fondamentale da inserire nel tassello della complessa indagine sulla prematura e misteriosa scomparsa della giovane.

A insospettire gli inquirenti sia il ruolo svolto dalla giovane nel processo Ruby, del quale era testimone chiave considerata attendibile, sia le sue dichiarazioni quando era ancora in vita, quando aveva fatto sapere ad amici e parenti di essere preoccupata per la propria incolumità.

Gli inquirenti hanno deciso quindi di aprire un fascicolo per provare a fare luce su un caso ancora ricco di punti interrogativi. La morte della giovane modella ha riacceso i riflettori dell’opinione pubblica su Silvio Berlusconi, che attraverso i propri legali aveva fatto sapere di non conoscere la giovane e di essere stato in qualche modo danneggiato dalla prematura scomparsa della giovane.

ultimo aggiornamento: 26-03-2019

X