Arrivata l’autorizzazione del Garante della Privacy al green pass. Il certificato sarà disponibile anche sull’App Io.

ROMA – E’ arrivata l’autorizzazione del Garante della Privacy al green pass. Dopo i dubbi degli ultimi giorni, l’Autorità ha dato dato il proprio via libera alla certificazione vaccinale con alcune novità. Il foglio che attesta la somministrazione sarà presente sull’app Io. Il Garante, infatti, ha approvato l’applicazione dopo averla bloccata per alcune criticità riscontrate.

Come avere il green pass

Con l’ordinanza del 10 giugno il Garante della Privacy ha definito anche le modalità per ottenere il green pass. Il certificato sarà disponibile sull’app Immuni, sul fascicolo sanitario elettronico, sull’app Io oppure la Piattaforma nazionale-DGC.

Il certificato inoltre, potrà essere richiesto anche in farmaci o dal medico di famiglia, autorizzati a scaricare dal web la certificazione. Dato il via libera, anche dopo un colloquio con il ministro Speranza, alla formazione dei soggetti chiamati ai controlli di queste certificazione.

Aereo
Aereo

Sbloccata l’app Io

E’ stata sbloccata anche l’app Io. La decisione è stata presa da parte dal Garante della Privacy dopo che sono state risolte alcune criticità che erano state individuate in un primo momento. Il gestore dell’applicazione si è adeguato alle richieste del Garante della Privacy.

Chi può avere il Green Pass

Può richiedere la certificazione verde chi si è vaccinato contro il Covid (la certificazione è valida dal 14esimo giorno dopo la somministrazione della prima dose), chi è guarito dal Covid o chi ha fatto un test con esito negativo. Per chi ha fatto il test la certificazione è valida per quarantotto ore.


Giallo a Ferrara, bimbo di un anno trovato morto in casa. La madre con ferite ai polsi

Operazione contro il caporalato, sette arresti in Puglia