Milan in Campania: il ko di Avellino nel 1979 nell’anno della “Stella”

Nella prima giornata del girone di ritorno il Milan va a Avellino. Gli uomini di Liedholm cadono dopo una striscia di 9 risultati positivi per effetto del gol di Romano.

Nel campionato 1978/79, il Milan apre il proprio cammino ospitando il neo-promosso Avellino a San Siro. La Serie A inizia l’1 ottobre e i rossoneri partono con una vittoria contro gli irpini giunta nel finale grazie a un gol di Buriani. Un buon viatico per gli uomini di Liedholm, comunque non accreditati per la vittoria finale dello scudetto, obbiettivo inseguito dal 1968 e che vorrebbe dire “Stella”…

Campioni d’inverno

E, invece, gara dopo gara il Milan trova una cerca quadra: difesa molto solida guidata dal giovane Baresi e più soluzioni d’attacco. Manca un grande bomber, è vero, ma Chiodi fa il suo e poi il senso del gol dei vari Bigon e Aldo Maldera alimenta le speranze rossonere. Il Diavolo macina punti su punti e alla fine del girone d’andata si laureano campioni d’inverno con uno score davvero importante: 25 punti con 11 vittorie, 3 pareggi e una sola sconfitta. I punti di vantaggio sulla rivelazione Perugia sono tre.

Ko in Irpinia

Il girone di ritorno inizia domenica 28 gennaio 1979. Il Milan, pertanto, fa visita all’Avellino, in un “Partenio” tutto esaurito. Marchesi punta sull’ex Tosetto in attacco. Liedholm, che deve rinunciare a Bet, decide di mandare in campo Albertosi, Collovati, Maldera, De Vecchi, Boldini, Baresi, Antonelli, Bigon, Novellino, Buriani e Chiodi. La gara è condizionata dal forte vento che spira sull’Irpinia. Al 14′ c’è una punizione sulla trequarti in favore dei padroni di casa: battuta lunga, il terzino Romano svetta più in alto di tutti e batte Albertosi. Il tecnico svedese prova a scuotere i suoi ma la reazione non è così determinata. Per il Milan arriva la sconfitta e un piccolo campanello d’allarme. In ogni caso, al termine della stagione sarà scudetto…

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 27-11-2017

Fabio Acri

X