Avion Voisin C25 conservata: seconda parte

L’Avion Voisin C25 recupera tutto il suo fascino, pur non rinnegando lo scorrere del tempo. Lo straordinario lifting reso possibile dall’abile impiego delle lucidatrici Rupes.

«Pulire i tappeti è stata un’impresa: ci sono voluti due giorni e abbiamo usato un paio di metodi diversi. Alla fine qualche macchia di olio e di catrame è rimasta ma non abbiamo voluto insistere nel cercare di pulirla perché avevamo deciso di lasciarla per non cancellare la storia e il carattere della vettura. Altre dieci ore sono passate a pulire l’headliner con uno spazzolino da denti e un panno in microfibra.

Dopo aver esaminato con alcuni apparecchi lo stato di conservazione della vernice abbiamo deciso di procedere a lavorarci sopra. Per lucidare e levigare quella interna abbiamo utilizzato una Rupes TA50 con un disco da 3 millimetri, che ci ha permesso di lavorare anche sui punti più piccoli con grande precisione. Siamo stati particolarmente “gentili” con il cruscotto, soggetto alla luce diretta del sole. Sulla zona delle guarnizioni delle porte abbiamo utilizzato una lucidatrice Rupes LHR75. Meno complicata è stata la pulizia del motore, ma quando ci siamo messi a lucidare una per una le singole astine del radiatore ho pensato che stavamo andando fuori di testa.

Dopo il vano motore abbiamo attaccato gli elementi placcati, gli specchi e le luci: per pulire e lucidare lo specchio parabolico abbiamo impiegato un panno morbido di camoscio e uno smalto speciale. Poi abbiamo proceduto a lavare l’esterno dell’auto. Questa fase della pulizia in realtà ha lasciato delle macchie sulla carrozzeria. Il rischio nel toglierle era che avremmo potuto compromettere il lavoro fatto fino a quel momento. Per fortuna, dopo lunga meditazione, il prodotto che abbiamo scelto di utilizzare è stato in grado di rimuovere le macchie dalla vernice, ci ha dato una certa profondità di colore e ha fornito una certa protezione alla vernice della vettura. Tutto è documentato con foto e annotazioni tecniche e fa parte della documentazione dell’auto a testimonianza della sua totale originalità».

Leggi la prima parte

Clicca sulle foto per ingrandirle ed entrare nella galleria fotografica

ultimo aggiornamento: 29-08-2015

X