Stando ai dirigenti di varie aziende tedesche, lo stop al gas russo sarebbe estremamente deleterio per gli industriali.

Le sanzioni europee contro la Russia, in seguito all’invasione di Putin nei confronti del popolo ucraino, hanno rappresentato un duro colpo per l’economia di Mosca. Eppure, stando alle parole del leader del Cremlino, “La Russia ha resistito a una pressione senza precedenti provocata dalle sanzioni. Il tentativo occidentale di far collassare il sistema bancario russo con le sanzioni non è riuscito. Le sanzioni potrebbero dunque avere un effetto boomerang, colpendo l’Europa più di quanto la Russia sia stata danneggiata.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La reazione degli industriali e dei sindacati

La Bda, ovvero l’associazione degli industriali tedeschi, e la Dgb, l’associazione dei sindacati tedeschi, hanno siglato una nota congiunta. Al suo interno, hanno espresso opposizione rispetto ad un embargo sul gas russo. In una dichiarazione congiunta all’agenzia di stampa Dpa, i presidenti delle due associazioni, ovvero Rainer Hoffmann (Dgb) e Rainer Dulger (Bda), hanno evidenziato che le sanzioni dovrebbero essere mirate, esercitando pressione sul destinatario e prevenendo, per quanto possibile, danni alla propria economia. Stando a Dulger e Hoffman, un blocco delle importazioni di gas dalla Russia avrebbe conseguenze molto più gravi per l’economia e per il mercato del lavoro della Germania, rispetto all’impatto che avrebbe sulla Russia.

Germania
Germania

Le parole di Dulger e Hoffman

“Un immediato embargo sul gas comporterà perdite di produzione, arresti della produzione, ulteriore de-industrializzazione e continue perdite di posti di lavoro, avverte la nota congiunta. “Nei prossimi mesi, avremo ancora molti problemi da risolvere. Non possiamo agire da una posizione di debolezza, hanno dichiarato nella nota i due presidenti.

La contromossa di Robert Habeck

Robert Habeck, vicecancelliere nonché ministro dell’Economia della Germania, ha annunciato che sarà introdotto un piano di emergenza, qualora ci fosse effettivamente uno stop alle importazioni di gas russo. Stando alle previsioni ufficiali del ministero dell’Economia, guidato da Habeck, la Germania non potrà arrivare alla piena indipendenza dal gas di Mosca prima dell’estate del 2024.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 18-04-2022


Elon Musk non ha abbastanza soldi per comprare Twitter

Prodotto sempre più piccolo allo stesso prezzo: cos’è la shrinkflation