L’Ue ha raggiunto un accordo con AstraZeneca: si chiude il contenzioso aperto da Bruxelles, che aveva deciso di muoversi per vie legali.

BRUXELLES (BELGIO) – Si è chiuso il contenzioso tra l’Ue e AstraZeneca dopo che Bruxelles aveva avviato un’azione legale contro la società che produce uno dei vaccini contro il Covid.

L’Ue ha avviato un’azione legale nei confronti di AstraZeneca“, aveva dichiarato il ministro della Salute irlandese Stephen Donnelly, riportato dall’Adnkronos. Una ricostruzione inizialmente smentita dall’azienda:Non ne siamo a conoscenza, noi continuiamo a tenere discussioni regolari sulla fornitura con la Commissione e gli Stati Membri“. Nella giornata del 26 aprile il portavoce per la Salute Stefan de Keersmaecker aveva poi comunicato l’inizio effettivo dell’azione legale contro la società.

Il contenzioso si è chiuso ad inizio settembre, con le parti che hanno raggiunto un accordo condiviso: la società consegnerà 135 milioni di vaccino agli Stati Ue entro la fine dell’anno.

Vaccino Covid AstraZeneca
Vaccino Covid AstraZeneca

L’azione legale dell’Ue contro AstraZeneca

Nella giornata del 26 aprile Keersmaecker, portavoce per la Salute, aveva comunicato alla stampa che la Commissione europea aveva avviato una azione legale nei confronti di AstraZeneca. La società era stata accusata di non aver rispettato i termini del contratto. Il portavoce inoltre aveva inoltre comunicato che l’azione legale era stata avviata anche per conto dei 27 Paesi membri dell’Ue.

Europa Unione europea
Europa Unione europea

Il braccio di ferro

Il braccio di ferro con AstraZeneca è andato avanti per mesi. L’azienda aveva provato ad evitare un contenzioso accelerando il processo di produzione e consegne delle dosi per rispettare i termini dei contratti. Un tentativo risultato vano, con l’Ue che aveva deciso di muoversi per vie legali.

L’accordo tra l’Ue e AstraZeneca mette fine al contenzioso

Il 3 settembre l’Unione europea ha comunicato di aver raggiunto un accordo con AstraZeneca per la consegna delle dosi di vaccino. Un accordo, specificano da Bruxelles, che chiude anche il contenzioso aperto davanti alla Corte di Bruxelles.

In base al nuovo accordo, AstraZeneca consegnerà ai Paesi dell’Ue le dosi previste dall’accordo del 27 agosto 2020. Parlando di numeri, la società si impegna a consegnare 135 milioni di dosi di vaccino entro la fine del 2021. In caso di ritardi nelle consegne saranno applicati degli sconti.

coronavirus vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 03-09-2021


Il governo può rendere obbligatorio il vaccino contro il Covid? Cosa dice la Costituzione

Renzi: “Abbiamo impedito a Di Maio di diventare premier”