Milan, Bakayoko: “Faccio passi avanti. Contro la Lazio per la Champions…”

Il centrocampista francese ha rilasciato un’intervista al canale Milan Tv. Bakayoko ha spiegato come procede il suo inserimento nel calcio italiano con la maglia rossonera.

Tiémoué Bakayoko, giunto in estate al Milan dal Chelsea in prestito oneroso (5 milioni, diritto di riscatto a 30, ndr), ha giocato le ultime gare da titolare, complice soprattutto l’infortunio di Biglia. Il classe ’94 ha avuto un avvio molto complicato ma col passare delle settimane è cresciuto esponenzialmente.

L’intervista

Poche ore fa, Bakayoko ha rilasciato un’intervista a Milan Tv: “Faccio piccoli progressi con l’Italiano, ho iniziato a prendere lezioni quindi tra qualche mese penso che inizierò a parlare in italiano. Ogni volta bisogna avere a che fare con una cultura e un paese diverso, non è mai facile imparare una nuova lingua. Per quanto mi riguarda, il passaggio dall’Inghilterra a Italia sta andando bene“.

Inserimento e titolarità

Poi, Bakayoko ha espresso il giudizio sul calcio italiano: “Difficile tatticamente, penso che il livello sia molto alto, simile alla Francia e non lontano dalla Premier League. E’ un ottimo campionato. Titolare? A piccoli passi mi sono preso il mio tempo. Sapevo che non sarebbe stato facile, ma penso che nelle ultime partite si sia visto un Bakayoko di buonissimo livelli: ora non posso che migliorare“.

Tiemoue Bakayoko
Fonte foto: https://twitter.com/acmilan

La crescita

Non sono diventato più forte rispetto a un mese fa, ero lo stesso giocatore che avevate davanti fin dall’inizio. Semplicemente – ha spiegato Bakayoko –, ora mi sento meglio in squadra, immagazzino più facilmente le informazioni tattiche e capisco meglio la posizione in campo. Mi sento più sicuro rispetto a qualche settimana fa, è vero, mi serviva giocare per esserlo e ora finalmente sto ingranando. Posso migliorare ancora in tutto, ho 24 anni e tutto il tempo per fare altri progressi. Non sono ancora al massimo, posso crescere in recupero palla, tattica, gestione dei momenti caldi e di quelli meno decisivi della partita. I passi avanti a livello tecnico ancora ci sono, posso anche andare più veloce: posso crescere in tutti gli aspetti del mio ruolo, ho tempo e infrastrutture per farlo“.

La società

Nell’ultimo mese mi sono stati vicini tutti, compresi Leonardo e Maldini come Gattuso e compagni. Kessié mi aiuta molto, è gentilissimo, ma anche tutti gli altri compagni mi stanno vicino per tutto. Così, ho potuto mostrare quello che so fare in allenamento e in partita: si aspettano molto da me, è normale, ora spero che tutti insieme possiamo continuare a crescere“.

Sfida Champions

Al ritorno del campionato ci sarà Lazio-Milan: “Sarà importantissima. Ci sono appena passati davanti, ma noi ci crediamo e andremo all’Olimpico per vincere la partita e fare un buon risultato. Il nostro obiettivo è finire nelle prime quattro. Primo gol? Spero di farlo alla Lazio!“, ha concluso Bakayoko.

ultimo aggiornamento: 16-11-2018

X