Bambina di 4 mesi ricoverata a Latina con costole rotte e contusioni. Indagini in corso.

LATINA – Una bambina di 4 mesi è stata ricoverata a Latina con costole rotte e contusioni. Secondo quanto raccontato da Repubblica, la scoperta dei medici è stata fatta dopo che la madre ha portato la piccola al nosocomio dicendo che la figlia “piangeva sempre“.

Gli accertamenti hanno evidenziato le contusioni e le costole rotte con la Procura che ha avviato un’indagine per accertare meglio quanto accaduto. Nessuna ipotesi è esclusa con gli inquirenti che stanno effettuando tutti gli approfondimenti del caso.

Bambina di 4 mesi ricoverata a Latina

“Non so cosa succede a mia figlia, piange ininterrottamente e non riesco a calmarla”. Questo avrebbe detto la madre della piccola ai medici quando ha portato la bambina in ospedale. I controlli hanno evidenziato due costole rotte e diverse contusioni.

Accertamenti che hanno portato i dottori ad avvisare la Procura e il magistrato di turno. L’indagine è stata aperta e nelle prossime ore potrebbe essere interrogata la madre della piccola per cercare di ricostruire meglio la vicenda. Nessuna ipotesi è esclusa con gli inquirenti che preferiscono valutare tutte le piste almeno fino a quando non si hanno prove certe.

Carabinieri coronavirus
Pattuglia dei carabinieri (fonte foto https://www.facebook.com/carabinieri.it/)

La piccola è stata affidata ad un struttura protetta

In attesa di chiarire meglio la vicenda, la piccola è stata affidata ad una struttura. Difficile, al momento, ricostruire quanto accaduto alla piccola con i vicini che hanno assicurato come la giovane coppia è ben inserita nella comunità di Norma.

Un quadro familiare che non fa pensare a possibili maltrattamenti e per questo gli inquirenti non si sbilancio. Le contusioni e le costole rotte sono state confermate dai medici che hanno dimesso la piccola. Possibile nelle prossime ore ulteriori controlli per verificare le condizioni della bambina di quattro mesi.


Coronavirus, a Bergamo il Pronto Soccorso è vuoto. Zero contagi a Napoli

La Cassazione: nozze annullate per omosessualità della moglie