Una bambina di 12 anni è morta impiccata nella sua abitazione. Indagano i carabinieri, che non escludono una sfida estrema sui social.

Dramma a Borgofranco d’Ivrea, dove una bambina di 12 anni è morta impiccata ad una mensola. La giovane aveva la cintura di un accappatoio intorno al collo. Sul caso indagano i carabinieri. Si ipotizza che la ragazza possa essere rimasta vittima di una sfida estrema sui social ma nessuna ipotesi viene esclusa.

Borgofranco di Ivrea, bambina di 12 anni morta impiccata

A trovare il corpo della 12enne è stato il padre della ragazza che ha immediatamente chiamato i soccorsi. Purtroppo per la ragazzina non c’era nulla da fare. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno proceduto con gli accertamenti del caso. Al momento nessuna ipotesi è esclusa. I familiari sembrano escludere che la ragazza possa essersi tolta la vita volontariamente. E non si esclude a questo punto che la 12enne possa essere rimasta vittima di una sfida estrema sui social.

Ambulanza
Ambulanza

Le indagini dei carabinieri

Sul caso indagano i carabinieri. Gli inquirenti hanno sequestrato il cellulare e il computer della giovane. Una delle ipotesi al vaglio è che si tratti una ennesima sfida social finita in tragedia. La ragazzina potrebbe quindi essere rimasta vittima di una sfida estrema e non si sarebbe volontariamente tolta la vita. Al momento però nessuna ipotesi è esclusa.

Carabinieri
Carabinieri

Lo zio esclude il suicidio

I familiari della giovane che hanno parlato con i giornalisti escludono l’ipotesi del suicidio. Lo zio della 12enne è certo che la nipote non si sarebbe mai tolta la vita.


Esame farsa, l’interrogatorio di Luis Suarez: “A fine agosto la prima telefonata da Nedved”

Oscar 2021, le nomination. Per l’Italia ci sono Laura Pausini e Pinocchio