Una bambina nata con l’intestino al posto del polmone è stata operata con successo a Torino.

TORINO – Una bambina nata con l’intestino al posto del polmone è stata operata con successo a Torino. L’intervento chirurgico, eseguito dall’équipe di diagnostica prenatale dell’ospedale Sant’Anna, diretta da Andrea Sciarrone, è avvenuto nel giorno di Pasqua.

Nessun particolare problema per la piccola che, dopo oltre un anno di ricovero, sarà dimessa. Una buona notizia per lei e per i suoi genitori.

Il trapianto

Come riportato dal Corriere della Sera, non sono stati mesi facili per lei e la sua famiglia. I genitori per una insufficienza epatica hanno deciso di inserirla nella lista dii attesa per il trapianto del fegato.

Nel novembre 2020, a Covid superato, arriva la bella notizia di aver trovato il donatore giusto per la piccola. Primo intervento riuscito per la piccola che, nell’aprile 2021, è stata sottoposta ad una seconda operazione per rimettere al proprio posto intestino e polmone. 17 mesi trascorsi in ospedale per la bambina che nei prossimi giorni potrà tornare a casa. E ad accoglierla, per il momento, ci saranno solo i parenti più stretti, ma al termine della pandemia non si esclude la possibilità di fare una festa per la piccola Daria Maria.

Medico Ospedale
Medico Ospedale

Il papà: “Le farò conoscere la natura”

Molto contenti i genitori. “La prima cosa che faremo quando tornerà a casa – ha ammesso il padre – sarà quella di portarla in un parco per farle conoscere la natura. E’ stato un anno duro perché per colpa del Covid non siamo riusciti a stare insieme alla piccola […]“.

Mia figlia – ha raccontato il genitore – è stata forte e voglio ringraziare anche la famiglia del donatore che ha permesso questo miracolo e tutti i medici che l’hanno seguita e il professore Renato Romagnoli che ha eseguito il trapianto. Quello che vogliamo adesso è che Daria possa conoscere il mondo. Organizzeremo una grande festa in suo onore per festeggiare finalmente insieme il suo compleanno“.


Franceschini: “Abolita la censura cinematografica”

L’Inghilterra riapre pub, negozi e palestre dal 12 aprile