Bambina di 12 anni in Svezia uccisa da una pallottola vagante. Nel Paese è paura per la guerra tra gang rivali.

STOCCOLMA (SVEZIA) – Bambina di 12 anni uccisa da una pallottola vagante in Svezia. La tragedia, come riportato da La Repubblica, è avvenuta alla periferia di Stoccolma con la piccola che è stata vittima di una guerra tra gang rivali.

Un conflitto che ormai dura da diversi anni con il bilancio che continua ad aumentare di giorno in giorno. Nel primo semestre le vittime sono stati 20 con i cittadini che chiedono un intervento più efficace da parte del Governo per cercare dimettere fine a questa guerra che continua a procurare diverse vittime.

Bambina di 12 anni uccisa in Svezia

La ricostruzione dell’omicidio è ancora al vaglio degli inquirenti. Massimo riserbo sulla minorenne rimasta uccisa in questa guerra tra bande rivali. Molto probabilmente la piccola era lì per incontrare gli amici al McDonald oppure comprare qualcosa alla stazione di servizio quando la pallottola l’ha colpita.

Immediatamente i soccorsi con il personale medico che non ha potuto fare altro che constatare il decesso. Le autorità locali stanno cercando di ricostruire meglio la dinamica con le prime informazioni che confermano come la vittima predestinata era un membro di una banda rivale, ma il proiettile è andata a colpire la piccola.

Ambulanza
Ambulanza

L’emergenza

Una guerra che conferma l’emergenza in un Paese che da tempo sta facendo i conti con vittime causate da questi conflitti. I cittadini chiedono una risposta più efficace da parte del Governo. L’esecutivo ha assicurato il massimo impegno per risolvere questa situazione con pene più severe e un rafforzamento della polizia.

Un bilancio che sembra essere destinato ad aumentare nelle prossime ore visto che le guerre continuano senza sosta. E le vittime registrare nella prima parte dell’anno sono oltre 20 anche se il numero potrebbe crescere.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cronaca gang rivali pallottola vagante svezia

ultimo aggiornamento: 04-08-2020


Giornalista ucciso in Messico, è il quarto da inizio 2020

Coronavirus, perquisizioni dei Nas nelle Rsa di Como: sequestrate le cartelle di pazienti deceduti