Siena, bambino di 10 mesi morto in ospedale: aperta un’inchiesta

Possibile caso di malasanità a Siena. Un bambino di 10 mesi è morto in ospedale dopo essere stato dimesso il giorno prima.

SIENA – Possibile un nuovo caso di malasanità in Italia. Secondo quanto riferito dall’Azienda Ospedaliera di Siena, nella giornata di mercoledì 29 maggio 2019 un bambino di dieci mesi è morto nell’ospedale della città toscana per il riacutizzarsi di sintomi gastrointestinali.

Il problema – raccontano i media locali – si era manifestato nella serata di lunedì con i genitori che hanno portato il piccolo in ospedale. I medici dopo qualche ora di osservazione hanno deciso di dimetterlo in seguito “al miglioramento delle sue condizioni“. Una diagnosi sbagliata visto che il giorno successivo è ritornato con un quadro clinico ancora più grave. I genitori vogliono vederci chiaro e per questo hanno presentato un esposto in Procura.

Ambulanza
Ambulanza

Tragedia a Siena, bambino di 10 mesi muore in ospedale

Il decesso è stato raccontato dall’Azienda Ospedaliera con il direttore generale, Valter Giovannini, che in una nota ha spiegato meglio la vicenda: “Il bimbo è stato preso in cura prontamente nell’ambito del percorso pediatrico – riporta La Repubblicala situazione clinica è purtroppo peggiorata nel corso delle ore successive e, nonostante le procedure di emergenza attivate, il bambino è deceduto“.

Il piccolo – prosegue il direttore – era da tempo in cura presso la nostra struttura. Abbiamo subito studiato e valutato il percorso sanitario del bambino, esprimendo ai genitori l’intenzione di richiedere un riscontro diagnostico ed effettuando un audit a cui hanno partecipato oltre 40 professionisti. Abbiamo fatto tutto il possibile in scienza e con amore per il bambino. Non è stato sufficiente ma l’ospedale ha fatto tutto il possibile“.

Sulla vicenda è stata aperta un’inchiesta da parte della Procura che nelle prossime ore potrebbe sequestrare la cartella clinica del piccolo per accertare meglio quanto successo e iscrivere alcune persone sul registro degli indagati.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/ItalianRedCross

ultimo aggiornamento: 30-05-2019

X