Caso Banca Carige, bufera sul premier Conte

Caso Banca Carige, è bufera sul premier Giuseppe Conte. Sul capo del governo l’ombra del conflitto di interessi nella decisione sulle sorti dell’istituto.

Non si esauriscono le polemiche intorno alla Banca Carige. Dopo le critiche che hanno accompagnato il decreto legge diramato in piena notte dal governo, emerge l’indiscrezione secondo cui il premier Giuseppe Conte avrebbe avuto interessi diretti e indiretti nelle sorte dell’Istituto.

Dal ruolo di Guido Alpa a Mincione: il rapporto tra il premier Giuseppe Conte e banca Carige

Il professor Guido Alpa, che ha condiviso lo studio proprio con Giuseppe Conte, è stato – dal 2009 al 2013 – Presidente di Carige Assicurazioni e Carige Vita Nuova, mentre dal 2013 è stato addirittura membro del Consiglio di Amministrazione proprio della Fondazione Carige. Lo stesso Alpa, professore alla Sapienza, è notoriamente indicato come mentore del premier Giuseppe Conte.

Inoltre, stando a quanto riferito da alcuni quotidiani, nel corso della sua attività di avvocato lo stesso Conte sarebbe stato consulente di Mincione, uno degli azionisti dell’istituto bancario.

Giuseppe Conte
fonte foto https://twitter.com/Montecitorio

Pd e FI contro Giuseppe Conte: dia spiegazioni sulla vicenda

Le critiche arrivano dal Partito democratico ma anche da Forza Italia che hanno puntato il dito contro il premier Giuseppe Conte invitandolo a riferire sulla questione. Stando a diversi deputati del Pd e da altri di FI, Conte non avrebbe dovuto partecipare alla votazione in quanto si tratterebbe di un caso di rilevante conflitto di interessi.

Dati i rapporti del premier Conte con Carige (tramite il suo socio Alpa, consigliere Carige, ed essendo egli stesso stato consulente di Mincione, socio Carige) nel Cdm di ieri sera si è astenuto sul decreto salvabanche? È uscito al momento del voto? (come fece Boschi, ndr) Gradita risposta“, recita il tweet del Capogruppo del Partito democratico Luigi Marattin.

ultimo aggiornamento: 08-01-2019

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X