Banca Etruria, Federico Ghizzoni: “La Boschi mi chiese di valutarne l’acquisto”

Federico Ghizzoni alla Commissione di inchiesta sulle banche: “Non mi fu seccamente chiesto di acquistare Banca Etruria”.

ROMA – Federico Ghizzoni smentisce l’ex ministro Maria Elena Boschi. Davanti alla Commissione di inchiesta sulle banche, l’ex AD dell’Unicredit rivela come nel 2014 “la Boschi mi chiese se era pensabile l’acquisizione o l’intervento su Etruria. Non mi fu seccamente chiesto di acquistare Banca Etruria, l’avrei ritenuto inaccettabile ma solamente di poter valutare un intervento nell’indipendenza del giudizio“.

Ghizzoni sull’incontro con la Boschi: “La ministra manifestò preoccupazioni non tanto per le banche ma per il territorio toscano”

Federico Ghizzoni parla anche dell’incontro che ci fu con la ministra Boschi: “Mi manifestò – dichiara – preoccupazione non tanto per le banche toscane in crisi, Mps ed Etruria, ma la preoccupazione per cosa questo avrebbe comportato in termini negativi sul territorio toscano in particolare. E una preoccupazione sulla riduzione dell’offerta di credito per famiglie e imprese“. “Condividevo – continua – l’aspetto nel breve dell’impatto negativo ma pensavo con le banche sane avrebbero preso le posizioni abbandonate da quelle difficoltà. Alla fine la Boschi mi chiese se era pensabile acquistare Banca Etruria e io gli dissi che avremmo dato una risposta in totale autonomia e indipendenza come in realtà è stato qualche mese dopo“.

ultimo aggiornamento: 20-12-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X