Concorso Mibac 2019, pubblicato il bando: ecco come partecipare

Concorso Mibac 2019, pubblicato il bando: ecco come partecipare

E’ stato pubblicato il bando del Concorso Mibac 2019. Ecco come partecipare alla prova che prevede l’assunzione di oltre mille vigilanti.

ROMA – E’ stato pubblicato il bando del Concorso Mibac 2019. L’ormai ex ministro Bonisoli su Facebook ha comunicato l’iscrizione sulla Gazzetta Ufficiale della prova per i 1.052 posti di Vigilante con il diploma. L’inquadramento sarà nella II Area funzionale con una posizione economica F2.

Di seguito il post di Alberto Bonisoli

Sono molto orgoglioso di annunciarvi che oggi, come già vi avevo anticipato, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il…

Pubblicato da Alberto Bonisoli su Venerdì 9 agosto 2019

I requisiti per partecipare al concorso

I candidati che vorranno partecipare al concorso indetto dal Ministero dei Beni Culturali dovranno possedere i requisiti che solitamente sono richiesti per tutte le procedure del settore pubblico e il diploma di scuola secondaria di II grado.

Alberto Bonisoli
fonte foto https://www.facebook.com/MibacBeniCulturali/

Come inviare la domanda

La domanda per partecipare al concorso potrà essere trasmessa tramite la piattaforma Step-one 2019. Il tutto, naturalmente, dovrà essere completo dei documenti richiesti e dovrà arrivare entro il 23 settembre 2019, termine ultimo per poter tentare la sorte.

Le prove di ammissione e come preparsi

Saranno settimane importanti per quanto riguarda le persone che vanno a iscriversi a questo corso. Nel bando, inoltre, sono state fornite specifiche in merito alle materie e alle prove. Ma sicuramente noi consigliamo a tutti i partecipanti di prepararsi su libri dedicati ai testi di cultura generale e di logica. Manuali che sono molto utili sia per quanto riguarda i test di ammissione all’università che per questi corsi.

La prova di ammissione, invece, prevede una fase preselettiva. Un test di 60 quesiti a risposta multipla. Domande di logica ma anche del Codice dei beni culturali, del patrimonio culturale italiano, sulla sicurezza dei luoghi di lavoro. Poi i partecipanti saranno impegnati in una prova scritta con quesiti a risposta sintetica sulle materie indicate nel mando. E per concludere una prova orale che consentirà alla commissione di accertare la preparazione e la capacità professionale dei candidati.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/MibacBeniCulturali/

ultimo aggiornamento: 11-08-2019

X