Dopo aver esonerato Setien, il Barcellona ha deciso di sollevare il ds Abidal. Il francese aveva polemizzato con Messi, il quale comunque resta nel mirino dell’Inter.

In casa Barcellona cadono teste una dopo l’altra. L’eliminazione dalla Champions per mano del Bayern Monaco (disfatta storica, 8-2!) è costato l’esonero al tecnico Quique Setien.

Barcellona, licenziato Abidal

Ma il repulisti in casa blaugrana non è finito qui. Poco fa, infatti, il club catalano ha reso noto di aver sollevato anche Eric Abidal dal ruolo di direttore sportivo. Una notizia un po’ a sorpresa dato che ieri, durante la giunta direttiva che aveva fatto saltare la testa dell’allenatore, il nome del dirigente francese non era stato fatto.

I contrasti con Messi

Il licenziamento di Abidal potrebbe andare nella direzione di segnare un punto a favore della permanenza di Lionel Messi al Barcellona. Lo scorso inverno, infatti, l’argentino aveva risposto piccato alle accuse mosse dal francese alla squadra: “Faccia i nomi, altrimenti così si finisce per sporcare tutti“.

La pista Inter

In ogni caso, il sogno dell’Inter di portare La pulce a Milano non è tramontato. Molto dipende dalla volontà del fenomeno di Rosario, al quale rimane un solo anno di contratto col Barcellona. Bartomeu ha dichiarato che se Messi farà capire di voler lasciare la Liga, allora si aprirà la trattativa per la cessione.
In ogni caso, si parla di un affare complessivo da quasi 400 milioni, di cui un centinaio per il cartellino. Notevole l’aspetto dell’ingaggio: l’argentino percepisce attualmente 50 milioni netti a stagione più 10 per i diritti d’immagine.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Abidal barcellona Inter Messi

ultimo aggiornamento: 18-08-2020


Coronavirus, rinviata la prima partita di Ligue 1. Quattro giocatori positivi

Due giocatori della Roma Primavera positivi al coronavirus