Bari, nigeriano morto all’interno del Cara: indagano i carabinieri

Un nigeriano di 27 anni è morto al Cara nella serata di martedì 7 agosto. I carabinieri sono al lavoro per cercare di individuare il responsabile.

BARI – Una lite per futili motivi che si è trasformata in tragedia. Questa è la prima ricostruzione dei carabinieri che stanno indagando sulla morte di un nigeriano di 27 anni residente nel Cara di Bari-Palese. La vicenda è avvenuta nella serata di ieri, martedì 7 agosto, quando il giovane richiedente asilo è stato trasportato d’urgenza in infermeria con gravi lesioni che hanno portato alla morte.

Secondo gli inquirenti, la vittima avrebbe avuto una violenta discussione con uno o due migranti che lo hanno colpito con un pugno o spinto. Per stabilire le cause della morte sarà decisiva l’autopsia che sarà svolta sul corpo del nigeriano nelle prossime ore.

Carabinieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/carabinieri.it/

Nigeriano morto nel Cara di Bari, una lite alla base dell’omicidio

Una lite per futili motivi alla base dell’omicidio. I carabinieri non hanno dubbi sul movente che ha portato alla morte del 27enne nigeriano che risedeva regolarmente nel Cara di Bari-Palese. Gli inquirenti sono al lavoro per individuare i responsabili di questa uccisione, che ancora non sono stati trovati.

Toccherà all’autopsia stabilire le cause che hanno portato al decesso. Viste le ferite presenti sul corpo del ragazzo, gli investigatori valutano due piste: quella di un litigio finito con una spinta che lo ha fatto cadere a terra e sbattere la testa oppure un pugno che è stato fatale per la sua vita.

Il nigeriano quando è arrivato in infermeria era ormai in fin di vita e a nulla sono serviti i tentativi del personale del 118 di rianimarlo.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/inambulanza/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 08-08-2018

Francesco Spagnolo

X