E’ morto Luciano Ghezzi, lo storico bassista di Ligabue. Il musicista si è spento all’età di 56 anni nella notte di venerdì 2 ottobre.

ROMA – E’ morto Luciano Ghezzi, storico bassista di Ligabue. Il decesso del musicista è avvenuto improvvisamente nella notte di venerdì 2 ottobre 2020 all’età di 56 anni.

Una scomparsa che ha lasciato un vuoto incolmabile nel rocker di Correggio, visto che i due erano molto legati.

Luciano Ghezzi morto, il ricordo di Ligabue

E’ stato proprio Luciano Ligabue a ricordare il suo storico bassista con un lungo post su Facebook.

Hai occupato tutte le frequenze – si legge sulla pagina social del rocker di Correggio – dalla profondità del suono devastante del tuo basso fino alla vocina acuta, adatta per le armonie dei Beatles. A sdrammatizzare ci hai sempre pensato tu. Quando è stato il momento di scegliere fra famiglia e musica, hai fatto presto a decidere: la famiglia altroché. Ma sei sempre stato quello che ricordava meglio e più di ogni altro quello che ci era successo. Circa venti giorni fa abbiamo fatto insieme a tutti gli altri una ‘urlando contro il cielo’ che avrebbe dovuto essere di fronte a tutta quella gente, ma il virus non ce l’ha permesso. E’ stato bello almeno essere insieme, è stato bello vederti più in forma che mai. Le tue battute, la tua allegria. Ci mancherai davvero tanto, Luciano“.

Luciano Ligabue
Luciano Ligabue

Chi era Luciano Ghezzi

Luciano Ghezzi, nato il 14 novembre 1963, ha iniziato la sua carriera da musicista negli anni Settanta, suonando in diverse band a Reggio Emilia. L’incontro con Ligabue nel 1989 e, da quel momento, i due hanno iniziato una lunga collaborazione.

Rapporto lavorativo interrotto dopo l’incisione dell’album omonimo del ClanDestino per motivi personali. Una decisione che non ha mai interrotto l’amicizia tra i due Luciano. E il lungo post sui social del cantante lo ha confermato.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
bassista ligabue cronaca Luciano Ghezzi Luciano Ligabue

ultimo aggiornamento: 04-10-2020


Coronavirus, morto Vescovo di Caserta

Papa Francesco: “Fraternità umana e cura del creato formano l’unica via per la pace”