BCE, tassi di interesse invariati fino alla prima metà 2020

Nuovo aggiornamento sui tassi da parte della BCE che resteranno invariati fino alla prima metà del 2020. La nota.

ROMA – I tassi resteranno invariati fino alla prima metà del 2020. La decisione è stata comunicata dalla BCE in una nota. Il Consiglio Direttivo ha quindi deciso di mantenere il tasso principale a zero, quello sui depositi a -0,40% e quello sui rifinanziamenti marginali a 0,25%.

Ora – si precisa nel comunicato – si attende che i tassi di interessa di riferimento si mantengano sui livelli pari a quelli attuali almeno fino alla prima metà del 2020 e in ogni caso finché sarà necessario per assicurare che l’inflazione continui stabilmente a convergere su livelli inferiori ma prossimi al 2% nel medio termine“.

Mario Draghi
fonte foto https://twitter.com/ecb

La BCE lancia un nuovo maxi-prestito alle banche

Le novità, però, non finiscono qui. In un’altra nota la BCE ha lanciato un nuovo maxi-prestito alle banche. “Gli Istituti di Credito – si legge nel comunicato riportato dall’ANSA – che concederanno prestiti netti e superiori a un valore di riferimento beneficeranno di un tasso d’interesse ribassato fino a raggiungere un livello pari al tasso medio applicato ai depositi presso la banca centrale per la durata dell’operazione, con l’aggiunto di 10 punti base”. Attualmente il livello del tasso sui depositi è di -0,40% mentre potrà arrivare fino al -0,30%.

BCE, Mario Draghi sulla situazione italiana: “Il calo richiesto non sarà repentino ma il piano deve essere credibile”

Nella conferenza stampa di presentazione di questi dati il governatore della Banca d’Italia, Mario Draghi, si è soffermato anche sulla situazione italiana: “La commissione europea ha concluso che deve ridurre il rapporto debito/PIL. Non credo che sarà richiesto un calo repentino ma sicuramente sarà un piano a medio/lungo termine che deve essere credibile“.

Il numero uno della BCE ha anche aggiunto: “I minibot o sono valuta, e quindi illegali, oppure sono debito, e dunque lo stock del debito sale“.

Di seguito il video con la conferenza stampa di Mario Draghi

fonte foto copertina https://twitter.com/ecb

ultimo aggiornamento: 06-06-2019

X