In una lunga intervista a La Gazzetta dello Sport, Roberto De Zerbi, parla della sfida di domenica: “Ho studiato la Primavera di Gattuso”.

BENEVENTO – Roberto De Zerbi è insieme a Brignoli l’eroe di Benevento. La sua squadra ha fermato il Milan sul pareggio conquistando il primo punto in Serie A nella storia della società campana. Il tecnico dei giallorossi ha parlato in una lunga intervista ai microfoni de La Gazzetta dello Sport ritornando sulla sfida di domenica: “Come atteggiamento – ammette – eravamo superiori rispetto a loro. Abbiamo tirato di più e avuto anche maggiori palle gol“.

Roberto De Zerbi: “Ho studiato Gattuso nella Primavera. Io e lui siamo due allenatori molto focosi”

Roberto De Zerbi spiega come ha preparato la partita: “Ho visto – dichiara – alcune partite della Primavera di Gattuso e ho scelto Cataldi play: è molto pulito nelle giocate, speravo avrebbe sbagliato poco. È andata bene. Poi ho puntato su Memushaj e Chibsah per mandarli in prestito su Musacchio e Romagnoli. Ho provato ad avere il possesso: alle squadre forti dà fastidio non avere la palla“. In conclusione parla del suo rapporto con Gattuso: “Non ci sono stati litigi e quindi è andata bene. Io e lui siamo molto focosi, nulla più. Ringhio dice che litiga spesso, ecco io sempre“.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Benevento-Milan calcio ivm milan Roberto De Zerbi

ultimo aggiornamento: 06-12-2017


Mercato Milan, Jankto nel mirino: sul giocatore c’è anche il Chelsea

Milan, Gabriel Paletta in uscita: c’è l’interesse del Sassuolo