Bergamo Historic Gran Prix: appuntamento fissato per il 31 maggio

Tutto pronto per il Bergamo Historic Gran Prix, la rievocazione del“Gran Premio di Bergamo vinto da Tazio Nuvolari nel 1935 su Alfa Romeo P3.

chiudi

Caricamento Player...

È stata ufficialmente presentata la Bergamo Historic Gran Prix. Prima di tutto il momento istituzionale: dopo i saluti del promoter Simone Tacconi, si sono susseguiti gli interventi dell’assessore allo Sport del Comune di Bergamo Loredana Poli, di Giancarlo Bassi per lo sponsor Oriocenter e di Chicco Reggiani e Andrea Ruggeri in rappresentanza dello sponsor Care DENT. A rappresentare i piloti erano invece nientemeno che il nove volte campione mondiale di motociclismo Carlo Ubbiali e l’ex pilota di Formula 1 Bruno Giacomelli.

Il Bergamo Historic Gran Prix si è ritagliata un ruolo di primaria importanza nel settore delle auto storiche e a contribuire a questo successo è stato l’affascinante “Circuito delle Mura” di Bergamo, l’unico tracciato medioevale al mondo, che verrà percorso in senso orario come nel 1935, con partenza ed arrivo da Colle Aperto. All’esclusivo evento verranno ammesse una settantina di vetture, selezionate dal Comitato Organizzatore, suddivise nelle categorie Anteguerra GP e Sport, F1, F2, F.Junior e F3 fino al 1975, GTS e Prototipi fino al 1970. Già confermate alcune Bugatti per rendere omaggio al “Trofeo Giulio Foresti”, dedicato al pilota ufficiale del prestigioso marchio automobilistico nato a Bergamo. Una trentina invece le motociclette.

Come sarà articolato il Bergamo Historic Gran Prix? Semplice: su sei manche, due dedicate alle moto da Gran Premio e quattro alle vetture da competizione, intervallate da un brunch in un esclusivo locale di Bergamo Alta. Nel periodo di sosta le vetture saranno esposte al pubblico, sorvegliate da apposito personale nel paddock realizzato all’interno di piazza della Cittadella di Bergamo Alta. Anche quest’anno si celebrerà la figura di Tazio Nuvolari con una mostra, per tutto il mese di maggio, dedicata al grande campione presso la Galleria d’arte Kefri.

Importante e confermato lo scopo benefico dell’evento: una parte delle quote di iscrizione sarà devoluta a favore della Onlus Spazio Autismo Bergamo.