Emergenza coronavirus, la Procura di Bergamo indaga sull’ospedale di Alzano. L’ipotesi di reato è quella di epidemia colposa.

Coronavirus, la Procura di Bergamo indaga sull’ospedale di Alzano. Il fascicolo, contro ignoti, è per epidemia colposa e si concentra sulla gestione dei primi casi contagio.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

La Procura di Bergamo indaga sull’ospedale di Alzano

La notizia è stata anticipata da il Corriere della Sera e confermata dall’Agi. La Procura di Bergamo indaga sull’ospedale di Alzano. Si tratterebbe di un atto dovuto alla luce di un esposto e del caso che ha avuto una notevole risonanza mediatica.

Nel mirino degli inquirenti c’è la gestione dei pazienti positivi, che nel primo periodo dell’emergenza sanitaria sarebbero rimasti in contatto con altri pazienti ricoverati nella struttura.

Ospedale flebo
Ospedale flebo

Il difficile lavoro degli inquirenti: il dolore dei familiari delle vittime e l’eroismo dei medici

Il lavoro degli inquirenti non sarà semplice anche alla luce del fatto che le attività investigative devono fare i conti con le restrizioni in atto per l’emergenza coronavirus. Inoltre gli investigatori dovranno muoversi con cautela da una parte per rispettare i familiari delle vittime e le vittime stesse, dall’altra per non colpevolizzare senza motivi fondati il personale medico che combatte in prima linea.

Gli inquirenti procederanno con i controlli delle cartelle mediche di alcuni dei pazienti poi risultati positivi al Covid-19. Lo scopo della Procura è quello di fare luce sulla vicenda per chiarire cosa effettivamente possa essere accaduto nella struttura.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 08-04-2020


Cdm annulla ordinanza del sindaco di Messina. De Luca, ‘Vomitevole, Lamorgese si dimetta’

Addio a Margaret Burbidge, la “signora della polvere di stelle”