Bergamo, pensionato di sessantuno anni diventa spacciatore per pagarsi i funerali e lasciare un’eredità ai figli.

A Bergamo come in Breaking Bad, un uomo di sessantuno anni, cui era stata diagnosticata una grave malattia degenerativa, ha deciso di diventare uno spacciatore per pagarsi i funerali e lasciare una modesta eredità ai figli.

Bergamo, pensionato di sessantuno anni diventa spacciatore per pagarsi i funerali

Dopo che gli era stata diagnosticata una grave malattia e pochi mesi di vita, un pensionato di Bergamo ha deciso di reinventarsi spacciatore. Lo scopo, stando a quanto riferito ai Carabinieri, voleva essere nobile. Il sessantunenne voleva infatti mettere da parte i soldi per pagarsi i funerali e lasciare un’eredità ai propri figli.

Carabinieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/carabinieri.it

Fermato dalle Forze dell’Ordine dopo poche settimane di attività illegale

La nuova carriera del sessantunenne di Rovetta, in provincia di Bergamo, è durata solo poche settimane, il tempo che gli inquirenti hanno notato alcuni movimenti sospetti e hanno proceduto con una perquisizione nella sua abitazione dopo aver ricevuto una soffiata.

I Carabinieri hanno trovato quindici grammi di cocaina e duemila euro in contanti. Il pensionato di Bergamo è stato arrestato e processato per direttissima. Al momento è in libertà in attesa che i giudici si esprimano sul caso che risulta decisamente insolito.

Oltre al danno la beffa: sembra che la malattia possa essere curata

Ma le sorprese non sono finite. Stando a quanto riportato da la Repubblica, infatti, sembra che, a differenza di quanto emerso in un primo momento, la malattia dell’uomo sia curabile. 

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
bergamo carabinieri cronaca evidenza

ultimo aggiornamento: 04-12-2018


Si prendeva a pugni con un amico per gioco, la tragica morte di un ragazzo di 29 anni

Esplosione in un ristorante del centro a Torino, tre feriti