Berlusconi scioglie le riserve, svelato il nome del suo candidato premier

Il leader di Forza Italia ha annunciato che Antonio Tajani ha dato la propria disponibilità a assumere il ruolo di capo dell’Esecutivo in caso di vittoria del centrodestra.

ROMA – Le elezioni politiche sono dietro l’angolo e a 24 ore dalla chiusura della campagna elettorale Silvio Berlusconi ha dichiarato: “Sono lieto di poter annunciare una buona notizia: l’attuale presidente del Parlamento europeo ha finalmente sciolto la riserva e ha dato la disponibilità a guidare il prossimo governo di centrodestra. Ho parlato con lui mi ha detto che dopo il mio annuncio anche lui farà una dichiarazione“. Il leader di Forza Italia ha così annunciato – nel corso della trasmissione ‘Matrix‘ – che sarà Antonio Tajani il candidato a guidare il Consiglio dei ministri in caso di vittoria del centrodestra. Poche ore prima, al Tempio di Adriano, si era svolta la manifestazione unitaria della coalizione alla presenza di Salvini, Meloni, Fitto e dello stesso Berlusconi.

Ipotesi Matteo Salvini. Silvio Berlusconi ha poi affermato che in caso di vittoria della Lega l’incarico di premier potrebbe essere ricoperto da Matteo Salvini: “Non lo so, però è così grande il ruolo che Tajani può espletare da presidente del Consiglio. Ma se Salvini arriva prima e vuole farlo lui noi comunque lo accettiamo perchè abbiamo un patto di coalizione. In Europa tutti mi hanno detto di non portare via Tajani perchè è il miglior presidente del Parlamento che hanno mai avuto“.

ANTONIO TAJANI
Antonio Tajani

La risposta in un tweet

A stretto giro di posta, Tajani ha postato su twitter questa risposta: “Ringrazio Berlusconi per la stima ho dato a lui la disponibilità a servire l’Italia. Ora ogni ulteriore decisione spetta ai cittadini e al presidente della Repubblica“. L’ex Premier, ha poi detto: “Il centrodestra può superare il 40%. Auguro a Salvini, Meloni e Fitto di raggiungere il miglior risultato possibile perché siamo in una coalizione e così possiamo superare il 40%. Abbiamo deciso che il governo deve essere di 20 ministri di cui 12 provenienti dalla vita vera, persone che hanno raggiunto dei risultati, persone stimate“.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 02-03-2018

Fabio Acri

X