Berlusconi blinda Donnarumma ma la Juve mette sul piatto cinquanta milioni

Tornato a parlare in un nuovo momento di caos e incertezza legata alla cessione (?) del Milan ai cinesi, il presidente rossonero Silvio Berlusconi ha parlato anche di Gianluigi Donnarumma, emblema del progetto di rilancio della squadra avviato pochi anni fa e che con Montella sta iniziando a portare qualche risultato, primo tra tutti la vittoria della Supercoppa italiana contro la Juventus, il ritorno di un titolo nelle bacheche rossonere a distanza di tanti (troppi) anni. Parlando del futuro, Berlusconi ha definito Donnarumma come un patrimonio della società, e su questo in effetti non ci sono grandi dubbi, così come non è un mistero che, in linea con le proprie possibilità, lo scopo della dirigenza è quello di trattenere il giovane talento a Milano ancora per molti anni.

Per l’incertezza societaria prima citata, l’agente del giocatore, Mino Raiola, sta continuando a guardarsi intorno valutando le numerose proposte, quasi tutte ufficiose da quanto si sa al momento, per quello che è destinato a diventare uno dei nomi caldi del prossimo -ma potremmo dire dei prossimi – mercato estivo.

Donnarumma, la Juve non molla la presa

Una delle squadre più attive per provare a strappare il giocatore al Milan è la Juventus, già capace di portare a Torino un idolo di Napoli come Gonzalo Higuain. Secondo quanto riferito da La Stampa, Marotta avrebbe deciso di rompere gli indugi avanzando una prima offerta da 50 milioni di euro, una cifra enorme per un portiere ma soprattutto una cifra importante da investire sul mercato. Molto dipenderà sulle risorse su cui potrà contare il Milan del futuro. Molto insomma dipenderà, ancora una volta, da quest’ormai famigerato closing.

Juventus milan

ultimo aggiornamento: 25-03-2017


Italia, brutte notizie per Ventura: Barzagli lascia il ritiro

COMUNICATO UFFICIALE: Rossoneri Sport Investment Lux prende il posto SES