Il patron rossonero ha apprezzato la prova del 22enne in Milan-Atalanta e vorrebbe affiancarlo a Romagnoli. Su Caldara, però, c’è la forte concorrenza della Juventus

Mattia Caldara ha superato anche il test contro il Milan a San Siro: il difensore dell’Atalanta ha guidato la retroguardia orobica che è uscita indenne nonostante la forte pressione dell’undici di Montella esercitata nella ripresa. Il 22enne è uno dei migliori prospetti che sta producendo il campionato in corso, in un ruolo – quello del difensore centrale – dove si registra una certa carenza di interpreti di livello.

Il sogno del patron rossonero

Silvio Berlusconi è rimasto impressionato ulteriormente da Caldara dopo il match tra Milan e Atalanta: di recente, il numero uno rossonero ha telefonato all’omologo nerazzurro Percassi per provare a prendere tempo, visto che attualmente il club di via Aldo Rossi ha poca mobilità sul mercato. Il sogno di Berlusconi è quello di vedere una coppia Caldara-Romagnoli: destro il primo, mancino il secondo; uno classe ’94, l’altro classe ’95. Il problema è che il difensore atalantino è nel mirino anche della Juventus che potrebbe affondare il colpo nelle prossime settimane.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
Atalanta berlusconi Caldara coppia Juventus milan Romagnoli

ultimo aggiornamento: 18-12-2016


Milan, l’attacco si è inceppato: zero gol nelle ultime due gare

Milan, Montolivo: “Supercoppa? Speriamo sia diversa dalla Coppa Italia”