Berlusconi: “Fi non accoglierà chi ha tradito gli elettori”

chiudi

Caricamento Player...

Il Cavaliere: “Io dal campo non sono mai uscito. Il Nazareno? È morto da molto tempo, e non per colpa mia…“.

Silvio Berlusconi ha concesso una lunga intervista ai microfoni di La7. Queste alcune delle sue parole, riportate dal Corriere della Sera: “Forza Italia non accoglierà nessuno di coloro che hanno lasciato Fi e hanno tradito gli elettori e addirittura sostenuto il Governo della sinistra. Poi se torneranno nel centrodestra con loro movimenti, questo ci consentirà di vincere le elezioni. Io dal campo non sono mai uscito, qualcuno dice che ho sette vite come i gatti, ma siccome amo gli animali auguro a loro di avere più vite, visto che io ne ho di più, perché a quelle della politica vanno aggiunte quelle da imprenditore. Il Nazareno? È morto da molto tempo, non per colpa nostra ma per colpa di qualcun altro. Quanto ai nostri alleati, sono cambiati un poco, ma noi siamo insieme dal 1994 e da allora vinciamo insieme, mentre perdiamo quando siamo divisi. L’unità dei moderati sono io. I moderati sono la maggioranza degli italiani. Se riuscissimo a essere insieme avremmo la certezza di vincere le elezioni“.

Berlusconi: “Dell’Utri è un italiano modello

Il leader di Fi ha quindi parlato di Marcello Dell’Utri: “Penso sempre a lui, è insopportabile avere ancora in carcere un italiano modello. Ho sentito un brivido nella schiena vedendo questa immagine che ingiustamente è in carcere per dei fatti anteriori al 1994, anno in cui è diventato reato giurisprudenziale il concorso esterno in associazione mafiosa, c’è un ricorso presso la corte di Strasburgo che però tarda a esaminare questo caso, ma è ingiusto che una persona buona, preparata e colta, un fondatore di Fi, sia in carcere. So che è anche gravemente malato e io penso a lui, il fatto che un italiano modello sia in carcere è una delle cose più insopportabili“.