Berlusconi: “Giampaolo? Al Milan grazie ai miei consigli”

L’ex presidente rossonero, Silvio Berlusconi, ha rifilato anche una stoccata a Gattuso: “Troppo difensivo”.

Milan, Silvio Berlusconi è il solito fiume in piena. In prima linea alla presentazione dell’ultimo libro di Arrigo Sacchi, “La Coppa degli Immortali” (scritto insieme al giornalista Luigi Garlando, prima firma de La Gazzetta dello Sport), l’ex presidente ha parlato del club rossonero.

“Il Milan mi manca – ha dichiarato – e nell’ultimo anno devo dire che l’ho guardato con dispiacere, perché è molto diverso da quello che abbiamo creato noi. Anche per il modulo, certo. Ho visto partite troppo difensive, con pochissimi tiri in porta. Giampaolo però ama il bel gioco e ha una mentalità offensiva. Lo voglio incontrare per dargli qualche suggerimento sul modulo e su come impiegare i singoli giocatori”.

Insomma, una piccola stoccata a Gattuso e un benvenuto speciale al nuovo tecnico. Questa, invece, la sua considerazione su Yonghong Li: “Era quello che si fece avanti con più decisione. Pensavamo però che si affidasse a una dirigenza diversa e che potesse assumere professionisti veri. Non è andata così. Io di nuovo al Milan? Non credo, la vita passa. Nei prossimi giorni vedrò Scaroni, gli ho già dato parecchi consigli e forse la scelta di Giampaolo dipende proprio da questi”.

Adriano Galliani
Fonte foto: https://www.facebook.com/SSMonza1912/

Milan, Galliani: “Avevo pensato a Giampaolo nel 2016”

Silvio Berlusconi non ha apprezzato il Milan di Rino: “A Gattuso come giocatore sono molto affezionato – ha affermato – come allenatore ho avuto discussioni per la mancata sintonia sul modulo. Sarri? Non siamo entrati nel vivo di una trattativa. Conte invece abbiamo pensato potesse essere una buona scelta, poi non ho più seguito la cosa. Maldini e Boban li conosco come validissimi giocatori, non conosco le loro capacità dirigenziali e manageriali”.  

A proposito di Marco Giampaolo, ecco le parole di Adriano Galliani: “Nell’estate del 2016 io avevo optato per lui. Poi è stato scelto Montella, che stimo, ma se fosse dipeso solo da me, sarebbe arrivato Giampaolo”.

ultimo aggiornamento: 18-06-2019

X