Bernard Tapie è morto all’età di 78 anni. Il patron di Adidas e Olympique Marsiglia era malato da diverso tempo.

PARIGI (FRANCIA) – Lutto in Francia. E’ morto all’età di 78 anni Bernard Tapie, uno dei manager forse più conosciuti in tutto il Paese. La notizia della scomparsa è stata data dalla famiglia con un comunicato ufficiale. L’uomo da tempo combatteva con un cancro allo stomaco, diagnosticato nel 2017.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Morto Bernard Tapie, aveva 78 anni

La notizia della scomparsa dell’uomo è stata data dalla famiglia con una nota, riportata da La Repubblica: “Dominque Tapie e i suoi figli con infinito dolore annunciano la morte del marito e del padre Bernard Tapie questa domenica 3 ottobre alle 8:40 a causa di un cancro“.

Se n’è andato serenamente, circondato dalla moglie, dai figli, dai nipoti e dal fratello, presenti al suo capezzale. Ha espresso la volontà di essere sepolto a Marsiglia, la sua città del cuore“.

Ambulanza
Ambulanza

La carriera e il patrimonio

Il nome di Tapie è sempre stato sulle pagine dei giornali francesi. Figlio di un operaio e di una badante, l’imprenditore ha iniziato la sua carriera dal nulla e in poco tempo è diventato uno degli uomini più potenti e conosciuti in Francia. La sua passione per lo sport lo ha portato prima ad investire nel ciclismo e poi nel calcio e i risultati non sono mancati visto il Tour vinto con Bernard Hinault e i diversi successi ottenuti con l’Olympique Marsiglia.

Nel 1990 è entrato in possesso dell’Adidas ed è stato anche ministro durante la presidenza di Francois Mitterrand. Non sono mancati, però, i problemi con la giustizia. L’imprenditore nella sua vita ha trascorso anche 165 giorni in carcere per diverse vicende che lo hanno coinvolto negli anni ’90. Nonostante questo, Tapie è sempre stato collocato tra i 400 uomini più ricchi di Francia con la sua fortuna stimata intorno ai 150 milioni di euro.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 03-10-2021


Jonghi Lavarini: “Nessuno faccia finta di non conoscermi”. Meloni sull’inchiesta di Fanpage, “Linciaggio in contumacia

Pandora Papers, l’indagine sui tesori segreti di capi di Stato e vip