Stati Uniti, l’Amministrazione di Joe Biden appoggia la revoca dei brevetti per quanto riguarda i vaccini contro il Covid.

Joe Biden è favorevole alla revoca dei brevetti per quanto riguarda i vaccini contro il Covid. E questa potrebbe essere una svolta epocale nella storia della pandemia.

I brevetti che ‘proteggono’ la proprietà intellettuale

I brevetti in questione sono quelli che tutelano la proprietà intellettuale in questo caso dei vaccini contro il Covid. Revocando la tutela, in arte lo chiameremmo il diritto d’autore, per i Paesi sarebbe possibile produrre il vaccino anche in maniera autonoma. Sostanzialmente la ricetta sarebbe a disposizione di tutti.

Vaccini Covid, l’amministrazione di Joe Biden appoggia la revoca dei brevetti

L’amministrazione crede fortemente nelle protezioni della proprietà intellettuale, ma per porre fine a questa pandemia sostiene la revoca di queste protezioni per i vaccini contro il Covid-19“, ha comunicato la rappresentate Usa per il commercio Katherine Tai, la quale ha fatto sapere che comunque i tempi saranno lunghi. “Questa è una crisi sanitaria globale e le circostanze straordinarie della pandemia di Covid-19 richiedono misure straordinarie“, ha aggiunto.

La posizione della WTO

La palla passa al Wto, consapevole del fatto che si debba fornire il maggior numero di vaccini sicure ed efficaci al maggior numero di persone possibile e il più velocemente possibile. Da qui il dibattito sulla revoca dei brevetti che tutelano i vaccini contro il Covid, una richiesta che era stata avanzata dall’India e dal Sudafrica ormai lo scorso mese di ottobre.

Ghebreyesus (OMS): “Momento monumentale nella lotta contro il Covid”

Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, ha commentato la notizia parlando di un “momento monumentale” nella lotta contro il Covid.

Questo è un momento monumentale nella lotta contro il Covid-19. L’impegno del presidente degli Stati Uniti Joe Biden e dell’ambasciatore Katherine Tai, rappresentante degli Stati Uniti per il commercio, a sostenere la rinuncia alla protezione della proprietà intellettuale sui vaccini è un potente esempio di leadership americana per affrontare le sfide della salute globale“, si legge nel messaggio condiviso da Tedros Adhanom Ghebreyesus.

Critiche dalla Federazione internazionale delle aziende farmaceutiche

Ma non tutti hanno espresso lo stesso entusiasmo del numero uno dell’Oms nel commentare la presa di posizione dell’Amministrazione Biden. Anzi, la Federazione internazionale delle aziende farmaceutiche, riconoscendo che l’obiettivo è quello di distribuire in maniera rapida ed equa i vaccini, sostiene che la revoca dei brevetti sia la soluzione più semplice ma non per questo corretta. Anzi, sarebbe la soluzione sbagliata al problema.

TAG:
primo piano vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 06-05-2021


Hong Kong, Joshua Wong condannato a 10 mesi per veglia di ricordo di Piazza Tienanmen

Violazione delle norme anti Covid, sequestrata la Torteria di Chivasso