Biden, shock: se Putin vince, USA rischia terza guerra mondiale
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Biden, shock: se Putin vince, USA rischia terza guerra mondiale

Joe Biden

Il presidente USA, Biden sostiene i 61 mmiliardi di aiuti per l’Ucraina: una decisione cruciale per il futuro delle relazioni internazionali.

Il Presidente degli USA, Joe Biden, ha lanciato un forte messaggio al Congresso americano, enfatizzando la necessità di approvare un pacchetto di aiuti significativo per l’Ucraina. Di fronte al rischio che gli Stati Uniti si trovino coinvolti in un conflitto diretto se Vladimir Putin dovesse emergere vittorioso, Biden ha sottolineato l’urgenza di un compromesso sui 61 miliardi di dollari destinati a Kiev. Descrivendo la situazione come critica per gli interessi statunitensi e globali.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

La posizione del presidente Biden, espressa con toni decisi dalla Casa Bianca, riflette la sua frustrazione per l’attuale stallo politico a Capitol Hill. Egli considera il mancato sostegno a Kiev non solo un regalo a Mosca, ma anche un grave errore strategico che minaccerebbe la stabilità dell’ordine mondiale, ponendo interrogativi cruciali sul futuro della NATO e del G7.

Joe Biden
Joe Biden

Divisioni politiche e la promessa di Biden: il supporto all’Ucraina in bilico

Questo momento di tensione politica negli Stati Uniti è amplificato dalle profonde divisioni tra repubblicani e democratici. I repubblicani, che detengono la maggioranza alla Camera, condizionano gli aiuti a Kiev a una riduzione della politica migratoria alla frontiera messicana. Una mossa che il partito democratico di Biden rifiuta. Nonostante le divergenze, Biden appare disposto a cercare un terreno di compromesso per assicurare il sostegno all’Ucraina.

La segretaria al Tesoro Janet Yellen ha aggiunto la sua voce a questo coro, avvertendo che il fallimento nell’approvazione dei fondi sarebbe una responsabilità diretta degli Stati Uniti nella sconfitta dell’Ucraina. La necessità di questi aiuti è stata ribadita anche durante il vertice G7. Dove Biden ha sottolineato l’importanza della solidarietà tra USA e Europa per contrastare le ambizioni di Putin e proteggere gli alleati della NATO.

La situazione internazionale e le reazioni globali

Il sostegno dell’Italia all’Ucraina è stato confermato dal primo ministro Giorgia Meloni, che ha espresso il continuo impegno del governo italiano in ogni ambito verso le autorità ucraine. Dall’altra parte, Dmitry Peskov, portavoce del Cremlino, ha osservato con attenzione il vertice del G7. Sottolineando la complessità della situazione e la persistente riluttanza dell’Occidente e dell’Ucraina a negoziare.

In conclusione, la decisione del Congresso americano riguardo gli aiuti all’Ucraina non solo definirà il corso degli eventi in Europa orientale. Ma delineerà anche il futuro delle relazioni internazionali e la posizione degli Stati Uniti sullo scacchiere globale. La scelta ora è nelle mani dei legislatori, con il mondo che osserva attentamente.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 7 Dicembre 2023 9:59

Cruciani sbotta sul Covid: “Avete rotto i co****ni”

nl pixel