Biden sgancia la bomba sulla Cina: "Xi è un dittatore"
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Biden sgancia la bomba sulla Cina: “Xi è un dittatore”

Joe Biden

L’incontro tra Joe Biden e il presidente cinese Xi Jinping ha confermato il disgelo tra le due super potenze ma non son mancate le polemiche.

Troppo facile definirla una “bomba”. Ma, di fatto, così è stato. Joe Biden, presidente degli Stati Uniti, nel corso della conferenza stampa seguita al faccia a faccia con il presidente cinese Xi Jinping, si è fatto sfuggire alcune parole di troppo che hanno generato della tensione con la potenza cinese. In particolare è un commento al centro della polemica: quello in cui il numero uno Usa ha definito “dittatore” il suo pari.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Biden, le parole sulla Cina e Xi

Joe Biden
Joe Biden

Al netto del disgelo che apparentemente c’era stato tra Stati Uniti e Cina grazie appunto all’incontro tra i due capi di Stato, ecco che non è mancata la tensione.

Tutto è nato dopo una domanda fatta a Biden riguardo al suo pensiero su Xi. Un giornalista ha chiesto al numero uno Usa se pensasse che il suo pare fosse un dittatore. La risposta è stata chiara: “È un dittatore nel senso che governa un Paese comunista, basato su una forma di governo totalmente diversa dalla nostra”. Una vera e propria bomba sulla Cina e sul suo omologo al potere che è stata seguita da una “rapida fuga”. Dopo la sua frase, infatti, il presidente degli Stati Uniti ha evitato altri questiti lasciando la conferenza stampa.

La replica cinese

Non si è fatta attendere la reazione cinese dopo le parole di Biden, Infatti, da Pechino, la portavoce del ministero degli Esteri, Mao Ning, ha subito condannato quanto detto dal presidente degli Stati Uniti.

“Beh guardi è un dittatore nel senso che è un uomo che guida un paese, la Cina comunista, con un sistema completamente diverso dal nostro”, aveva appunto detto Biden. Di fuoco la replica: “Questo tipo di discorsi è estremamente sbagliato, una manipolazione politica irresponsabile. La Cina lo contesta fortemente”, ha sentenziato fortemente la portavoce del ministero degli Esteri.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 16 Novembre 2023 12:35

L’attacco di Vittorio Feltri: “Lo Stato perde credibilità”

nl pixel