Biglia, un oggetto misterioso che ha deluso le aspettative!

Un inizio di stagione difficoltoso per Biglia, serve un cambio di rotta.

chiudi

Caricamento Player...

Considerato la pedina fondamentale del centrocampo tra i nuovi arrivati del mercato estivo, l’argentino Biglia è sicuramente quello che maggiormente ha deluso in questo inizio di stagione. Tecnico, abile a dettare i tempi di gioco e con esperienza, è lui il giocatore che Montella e tifosi si aspettavano di ammirare in campo. Invece nulla di tutto questo, domenica scorsa i fischi lo hanno accompagnato spesso durante la gara, sintomo che qualcosa ancora non va. Troppe le giocate fuori misura per distrazione, in ritardo e mai in sintonia con il reparto. Questa è l’incognita principale ovvero la propensione ad orchestrare la manovra offensiva e dettare i tempi con i compagni, lavoro che spetta a chi gioca come lui davanti alla difesa.

Chi ha responsabilità?

La colpa in questo caso non è dell’allenatore poiché la posizione in cui viene schierato è la medesima di qualche mese fa quando giocava con i biancocelesti, dunque impossibile sia un problema di modulo. Forse in questi casi è la testa che fa parecchio e condiziona la prestazione, anche se Lucas è stato accolto fin dall’inizio di questa nuova esperienza con il sorriso da parte di tutti. In questo momento in rosa c’è bisogno di lui e non c’è tempo per aspettare o sbagliare nuovamente. Ci vuole grinta e personalità in mezzo al campo rischiando la giocata, recuperando palloni e impostando senza commettere sbavature. Questo è il minimo richiesto per onorare storia e colori di una società che ha l’obiettivo di tornare in fretta tra le grandi!