Il bikini ecologico che ripulisce l’acqua mentre si nuota

Realizzato grazie alla stampa 3D e frutto di una ricerca, il bikini ecologico assorbe l’inquinamento quando si nuota in mare.

chiudi

Caricamento Player...

Si chiama Sponge Suit Bikini ed è stato progettato e realizzato dalla professoressa Mihri Okzan, ed è progettato con uno scopo tanto semplice quanto nobile: assorbire gli inquinanti mentre chi lo indossa nuota in mare o nell’oceano. Anche se gli è valso il primo premio nella competizione Reshape15 dedicata alla tecnologia indossabile, questa invenzione non potrà avere un grandissimo impatto, vista il volume di acqua oceanica che ci sarebbe da ripulire, ma è comunque stato un valido studio per dimostrare che il materiale messo a punto dalla studiosa e da suo marito funziona realmente.

Il bikini infatti è realizzato con un struttura stampata in 3D all’interno della quale, al posto delle imbottiture tradizionali, si trova il nuovo materiale. Si chiama semplicemente Sponge, spugna in inglese, ed è completamente idrorepellente, ma non solo: assorbe qualsiasi cosa ad eccezione dell’acqua, praticamente filtrandola, e ne può assorbire fino a 25 volte il proprio peso. Secondo la studiosa, il materiale utilizzato per il bikini ecologico è completamente ecologioco e anche piuttosto economico da produrre.

Attenzione al design

Anche se si tratta solo di un prototipo, Mihri Okzan ha pensato a tutto: il design, inusuale ma molto curato, è stato realizzato partendo dall’idea di replicare la struttura molecolare del materiale Sponge, ed è possibile anche sostituire il materiale filtrante, dopo circa 20 bagni in mare, per mantenerne invariata l’efficienza. La ricecatrice ha la risposta anche per chi teme di contaminarsi: il materiale è stato progettato e collaudato per trattenere gli inquinanti al suo interno, così che non entrino in contatto con la pelle di chi lo indossa.

Fonte foto copertina: Reshape15