Il bilancio del Viminale sugli trasgressori della quarantena

Il bilancio del Viminale sui trasgressori della quarantena: denunciate quasi 8mila persone

Il bilancio del Viminale sui trasgressori della quarantena: denunciate quasi 8mila persone. Numero in crescita nelle ultime 48 ore.

ROMA – Il bilancio del Viminale sui trasgressori della quarantena continua ad aumentare. Sono state denunciate quasi 8mila persone con un numero in crescita del 13,5% nelle ultime 48 ore. Il pugno duro da parte del Ministero Interno non si ferma con Palazzo Chigi che ha chiesto a tutti di tenere duro ancora qualche settimana per consentire all’Italia di uscire da questa emergenza.

I controlli, comunque, non si fermeranno e nei prossimi giorni il numero sembra essere destinato a salire visto che in alcune città continuano ad esserci diverse persone in strada nonostante la quarantena.

Ad Aosta un uomo rischia una condanna a 12 anni

Tra le persone denunciate anche un uomo che ad Aosta ha contagiato 12 medici. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, l’indagato si è presentato in ospedale per una rinoplastica omettendo di avere dei sintomi influenzali con il tampone risultato positivo.

Ad accorgersene è stato un infermiere che ha notato un anomalo rialzo della temperatura. L’intervento ordinario non è stato fatto con l’uomo dimesso e confinato in isolamento nel proprio appartamento. Ora per lui il rischio è una condanna a 12 anni per aver messo in pericolo la salute pubblica.

Carabinieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/carabinieri.it

In Campania denunciate 12 persone

In Campania sono state denunciate 12 persone per aver violato la quarantena. Il gruppo di amici, come raccontato dai media locali, ha organizzato un pic-nic a Giugliano per trascorrere un periodo in compagnia.

Immediata la chiamata agli inquirenti che li hanno denunciati per inosservanza dei provvedimenti disposti dall’autorità. Le persone si sono giustificate dicendo di avere bisogno di un po’ d’aria dopo cinque giorni di chiusura a casa. Versione che non gli consentirà di evitare una multa di 200 euro e forse una condanna che potrebbe arrivare fino a 3 mesi di carcere.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/pg/carabinieri.it

ultimo aggiornamento: 17-03-2020

X