Microsoft, Bill Gates lascia il Cda. Continuerà a servire la ‘sua’ società come consulente tecnologico.

Bill Gates lascia il Consiglio di Amministrazione di Microsoft per dedicarsi a tempo pieno alle attività filantropiche. Il co-fondatore del colosso di Redmont esce così di scena quasi del tutto. Gates infatti, come specificato nella nota diramata da Microsoft, continuerà a collaborare come consigliere tecnologico.

Bill Gates

Bill Gates lascia il Cda di Microsoft (a sorpresa)

La decisione di Bill Gates arriva come un fulmine a ciel sereno o quantomeno non era stata intercettata dai media, rimasti spiazzati di fronte alla notizia del passo indietro da parte del co-fondatore dell’Impero.

Bill continuerà a far parte del mondo Microsoft come consulente tecnologico, ma da oggi si dedicherà principalmente alle attività filantropiche.

Microsoft sarà sempre una parte importante della mia vita lavorativa e continuerò a essere impegnato con Satya e la leadership tecnica della società per aiutarla a centrare i suoi obiettivi ambiziosi“, ha dichiarato Gates.

Il posto di Bill Gates va a Ken Chenault, ex amministratore delegato di American Express.

L’Amministratore delegato di Microsoft, Satya Nardella, ha salutato Bill Gates ringraziandolo per quanto fatto in questi anni.

“È stato un onore e un privilegio lavorare e imparare da Bill nel corso degli anni. A nome degli azionisti e del cda voglio ringraziare Bill per il suo contributo a Microsoft”.

Bill Gates e la filantropia

Gates è uno dei personaggi più attivi nel mondo della beneficenza. Il suo impegno va dalla sanità al cambiamento climatico passando per l’istruzione, tanto per menzionare alcuni degli ambiti in cui Bill Gates è attivo.

Le reazioni della Borsa

I mercati non hanno premiato il passo indietro di Bill Gates e il titolo ha fatto registrare un prevedibile passo indietro perdendo il 3%.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Bill Gates economia evidenza Microsoft News

ultimo aggiornamento: 14-03-2020


La Cina riparte, riaperti gli store Apple

Coronavirus, i tredici punti dell’accordo tra sindacati e Governo