Nuova tragedia in Pakistan. Una bambina di tre anni è stata trovata senza vita in una scarpata. Trenta persone arrestate.

ABBOTTABAD (PAKISTAN) – A distanza di qualche settimana dalla tragedia in India, una nuova bambina è stata violentata. La vicenda questa volta è successa in Pakistan con la piccola di tre anni che è stata prima abusata e poi uccisa a Abbottabad, città che si trova nel distretto di Khyber Pakhtunkhwa.

Le autorità locali indagano sul fatto e hanno fermato 30 sospetti. Nelle prossime ore gli arrestati verranno interrogati per capire meglio la dinamica della vicenda e capire il motivo di questo gesto. Possibile che il magistrato potrebbe autorizzare l’autopsia per individuare le cause della morte.

Ospedale in Pakistan
Fonte foto: https://www.facebook.com/Lahore-General-Hospital-Lahore-LGH-PGMI-199945420032954

Pakistan, bambina violentata e uccisa: l’allarme era stato lanciato dai genitori

La bambina – secondo quanto riportato dai media locali – era scomparsa nel pomeriggio di Natale dalla sua casa. Immediato l’allarme dei genitori che hanno iniziato a cercarla per la città ma non erano riusciti a trovarla, così hanno denunciato la sparizione alle autorità locali. Gli inquirenti hanno ritrovato il corpo senza vita della piccola in una scarpata vicina all’abitazione.

Ancora non sono chiari i motivi che hanno portato i 30 fermati a violentare e uccidere la bambina di tre anni. Proprio per questo le indagini continueranno nei prossimi giorni per cercare di capire la reale dinamica della vicenda e convalidare il fermo delle persone arrestate. Al momento non sono stati fatti collegamenti con possibili vendette contro la famiglia. Le autorità stanno indagando anche sul passato dei genitori.

L’autopsia e l’interrogatorio dei fermati potrebbero dare una svolta a queste indagine che continueranno nelle prossime ore per provare a capire cosa realmente sia successo in questo piccolo paesino del Pakistan. Una ragazzina ha perso la vita nel giorno di Natale, uccisa e violentata dal almeno trenta persone.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/ilFattoNisseno/?tn-str=k%2AF


Migranti, emergenza in Spagna: salvati oltre 200 profughi

Onu a luci rosse: sospeso funzionario italiano accusato di molestie