Mattia Binotto sulla Ferrari: “Sappiamo che il 2020 è un anno difficile, lo è stato sin dall’inizio”.

Torna a parlare il team principal della Ferrari Mattia Binotto e lo fa rispondendo alle domande di Coulthard. Come fatto nelle scorse settimane, Binotto si appella nuovamente ai tifosi chiedendo pazienza e sostegno, certo del fatto che la Rossa saprà uscire dalla crisi per tornare ai vertici.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Ferrari, Binotto: “Sappiamo che il 2020 è un anno difficile, lo è stato sin dall’inizio, non ci sono dubbi”

“Guardiamo al futuro, anche perché la Formula 1 deve rimanere una piattaforma di innovazione. Sappiamo che il 2020 è un anno difficile, lo è stato sin dall’inizio, non ci sono dubbi. Abbiamo anche pochissime opportunità per svilupparci. Per il 2021 ci sono alcune opportunità di crescita: ci sarà un motore nuovo di zecca […]. C’è un po’ di margine sull’aerodinamica per la prossima stagione, inoltre. Il nostro obiettivo è di fare in modo che il 2021 possa essere un anno migliore rispetto a quello attuale”, ha dichiarato Binotto intervistato da Coulthard.

Il team principal del Cavallino continua a guardare con fiducia e un certo entusiasmo al 2022: “Sarà una Formula 1 più bella, più spettacolare e sicuramente ne faremo parte. Ci saranno nuove auto, nuove regole, nuove soluzioni, una nuova aerodinamica. Inizieremo il 1° gennaio a lavorare sulla vettura 2022: vogliamo essere quanto più forti possibile“.

Mattia Binotto
Mattia Binotto

Sempre meno entusiasmo intorno al Cavallino

Non ci sono dubbi sul fatto che la stagione in corso stia spegnendo l’entusiasmo dei tifosi intorno alla Rossa, e questo rappresenta senza dubbio uno dei problemi principali da risolvere per non sprecare il lavoro fatto la scorsa stagione, quando le imprese di Leclerc, alla guida di una macchina competitiva, avevano riacceso i riflettori sul Cavallino rampante.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 21-09-2020


F1, GP dell’Emilia Romagna a porte aperte: biglietti in vendita da martedì

MotoGP, orari e info streaming del GP di Catalogna