Formula 1, Mattia Binotto sulla Ferrari dopo il Gp del Bahrain: “Non siamo stati competitivi fin dal primo giro delle FP1, abbiamo qualche giorno per lavorare”.

Dopo il GP del Bahrain Mattia Binotto ha fatto il punto sull’ultima gara della Ferrari registrando un evidente passo indietro rispetto alle ultime prestazioni.

F1, Binotto sull’incidente di Grosjean: “Grazie alla FIA, dopo un incidente uscire con pochi danni è un gran risultato”

Mattia Binotto ha commentato ovviamente uno dei punti cruciali della domenica di Formula 1, ossia l’incidente di Grosjean.

“Grazie alla FIA per il lavoro fatto, dopo un incidente del genere uscire con pochi danni è un gran risultato. Lavoriamo sempre sulla sicurezza, grazie all’halo che ha salvato la vita a Grosjean. Sicuramente dovremo lavorare ancora, ma sicurezza è al centro del progetto”.

Il sorpasso di Leclerc ai danni di Vettel alla prima curva

Passando ai problemi di casa Ferrari, Binotto ha parlato anche dello scontro tra Vettel e Leclerc , a pochi centimetri da un clamoroso impatto alla prima curva. Charles ha visto uno spazio sulla destra e ha avuto il tempo e il modo per infilare il compagno di squadra. Seb ha visto la Rossa di Lecerc solo nel punto di corda della curva e ha dovuto alzare il piede dall’acceleratore. E il team radio del tedesco non era stato propriamente amichevole.

“La tensione Vettel-Leclerc nella ripartenza? Nel post gara i due si sono già chiariti in modo amichevole, questa è la cosa più importante. Da quanto si vede c’era lo spazio per passare, Charles era in gestione della sua traiettoria”.

Mattia Binotto
Mattia Binotto

Binotto sul finale di stagione della Ferrari

Nel corso della sua intervista ai microfoni di Sky Binotto ha parlato anche del finale di stagione della Ferrari, che punta ancora ad una clamorosa rimonta nella classifica costruttori.

“Non ci aspettavamo di essere così indietro. Le condizioni erano diverse e la vettura non ha funzionato a dovere. Abbiamo qualche giorno per intervenire e fare meglio. Non siamo stati competitivi fin dal primo giro delle FP1. Domenica prossima sarà diversa, il tracciato è differente. Abbiamo sofferto il tipo di asfalto. Cercheremo di adattarci meglio per recuperare la vettura. La posizione di Leclerc in classifica? Le classifiche contano, per lui è un traguardo. Noi vogliamo risalire sul costruttori, oggi è stata una battuta di arresto e ci siamo allontanati. Ma può succedere di tutto”.


Grosjean dimesso dall’ospedale. “Sto bene, sono vivo grazie all’Halo”

Formula 1, la Haas sceglie Pietro Fittipaldi per sostituire Grosjean