Maxi operazione contro la ‘Ndrangheta, fermate 19 persone tra la Lombardia e la Calabria. Il gruppo si occupava di recupero crediti e riciclaggio.

Nuova operazione delle Forze dell’Ordine contro la criminalità organizzata. Questa volta il blitz ha colpito la ‘Ndrangheta e ha portato all’arresto di diciannove persone tra la Calabria e Bergamo.

‘Ndragheta, operazione delle forze dell’Ordine tra la Calabria e la Lombardia: 19 arresti tra la Lombardia e la Calabria.

L’operazione è stata condotta dai carabinieri del Ros del Comando provinciale di Bergamo che hanno individuato e smantellato un’organizzazione attiva in Lombardia.

Ricorso Al Prefetto
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/polizia-carabinieri-auto-3394767/

Le autorità hanno eseguito diciannove mandati di arresto nei confronti di persone considerate parte attiva nell’organizzazione criminale di natura ‘ndranghetistica. I fermi sono scattati in Lombardia e in Calabria, dove era radicata la rete. Si tratterebbe, stando alle indagini, di una vera e propria organizzazione criminale.

Le indagini degli inquirenti e le ipotesi di reato

Le persone fermate dovranno rispondere a vario titolo delle accuse di associazione di tipo criminale e riciclaggio. Secondo gli investigatori i criminali si sarebbero occupati di recupero crediti, anche attraverso estorsioni, e riciclaggio. Stando alle indagini, per convincere le persone a pagare, con elevati tassi di interesse sui prestiti, gli indagati avrebbero fatto ricorso e minacce fisiche e verbali. Avrebbero inoltre appiccato incendi alle proprietà delle loro vittime come avvertimento per spingerle a pagare.

Il tutto avrebbe contribuito a creare un clima di paura e tensione per il quale le vittime dell’organizzazione avrebbero spesso preferito non denunciare gli episodi di violenza.


Vigo di Fassa (Trento), studente cade dal terzo piano di un albergo

Esplosione in appartamento a Udine, tre feriti