Blitz delle Forze dell’Ordine contro la rete di Matteo Messina Denaro

Maxi blitz delle Forze dell’Ordine contro la rete di fiancheggiatori del super-latitante Matteo Messina Denaro.

Maxi operazione in corso in Sicilia con un blitz contro la rete di fiancheggiatori di Matteo Messina Denaro.

Blitz delle forze dell’ordine contro la rete di fiancheggiatori di Matteo Messina Denaro

L’operazione è stata condotta dagli uomini della Polizia di Stato di Trapani che hanno proceduto con una serie di perquisizioni. Sul campo sono stati schierati più di cento uomini.

Arresto
Arresto

L’operazione delle Forze dell’Ordine

Il blitz è avvenuto tra Castelvetrano, Mazara del Vallo, Partanna e Campobello. Scopo dell’operazione è quello di raccogliere informazioni sulla rete di fiancheggiatori che sta aiutando Matteo Messina Denaro nella sua lunga latitanza.

Il blitz è scattato quando era ancora notte e ha visto decine di volanti passare per le vie dei paesi per dirigersi nelle case dei soggetti ritenuti vicini al grande boss della Mafia che ha fatto perdere le sue tracce ma che, almeno secondo molti, sarebbe più vicino di quanto non si possa immaginare.

I dettagli sull’operazione saranno resi noti anche sulla sezione dedicata del sito della Polizia di Stato.

La latitanza

La latitanza del boss di Mafia è ancora circondata da tanti dubbi e troppi sospetti, In diverse occasioni la sensazione è stata che i fiancheggiatori di Messina Denaro fossero a conoscenza delle retate, in cui sono stati intercettati solo i pesci piccoli, la manovalanza di bassa lega. Tanti anche i casi in cui sono spariti telefoni caldi.

Non è un caso che solo pochi mesi fa sono stati arrestati un colonnello della Dia di Caltanissetta e un maresciallo dei carabinieri di Castelvetrano. Il sospetto è che la rete di Denaro affondi le radici anche ne piani alti della giustizia.

ultimo aggiornamento: 27-06-2019

X