Sasha Johnson, una giovane attivista del movimento Black Lives Matter, è stata ferita a Londra. Un colpo di pistola alla testa, condizioni gravi. Era stata minacciata.

LONDRA – E’ stata trasportata in ospedale e le sue condizioni sono critiche: una giovane attivista del movimento Black Lives Matter è stata ferita alla testa da un colpo d’arma da fuoco.

Sparo a Londra

La vittima dell’aggressione si chiama Sasha Johnson, poco più che ventenne e madre di tre bambini. La sparatoria è avvenuta nel quartiere di Southwark, nella zona sud della metropoli inglese. L’episodio è stato riferito dagli attivisti del partito “Taking the Initiative”, attivo nel campo dell’eguaglianza sociale e dei diritti civili. Da quanto si apprende, la giovane era stata minacciata ripetutamente di morte.

Il messaggio del movimento BLM

E’ con grande tristezza che vi informiamo che la nostra Sasha Johnson ha subito un colpo d’arma da fuoco alla testa. E’ da sempre impegnata nella lotta per la gente nera e contro le ingiustizie che circondano la comunità nera, oltre a essere attivista di Black Lives Matter e di Taking the Initiative Party, dove faceva parte del comitato esecutivo“, così ha scritto il movimento invitando a pregare per la sua guarigione.
Sul caso indaga la polizia di Londra. L’ispettore capo Jimi Tele ha detto: “Speriamo tutti che le condizioni della ragazza migliorino. La nostra indagine è ai primi passi e stiamo cercando di capire le circostanze“. L’investigatore ha fatto appello ai residenti di Consort Road, dov’è avvenuto l’attentato, a controllare le telecamere dei citofoni e campanelli alla ricerca di eventuali indizi.

https://www.youtube.com/watch?v=s02MnhKJEdU

23enne accoltellato a Roma, un fermo

Incidente della funivia del Mottarone, chi sono le vittime