Come bloccare la carta di credito per smarrimento

Un incubo per tutti i possessori di carte di credito, ma che può essere risolto facilmente

chiudi

Caricamento Player...

Hai perso la tua carta di credito e non sai come bloccarla? Perdere la carta di credito è una cosa che accade sia a causa di un furto sia a causa di uno smarrimento, magari del portafoglio dove era situata. La prima cosa da fare, una volta che vi siete resi conto di aver perso la carta di credito, è chiamare immediatamente l’istituto bancario che ha emesso la vostra carta di credito.

COME BLOCCARLA

Una volta telefonato all’istituto bancario emittente, il secondo passo consiste nell’andare in una qualsiasi stazione di Polizia o dei Carabinieri a denunciare lo smarrimento della carta. La denuncia vi serve nel caso in cui la carta sia stata utilizzata da un malintenzionato dal momento in cui l’avete persa. Se questo è avvenuto prima del blocco effettivo della carta, la vostra responsabilità è stabilità per legge in 150€, mentre se avviene in un secondo momento la responsabilità è dell’istituto bancario emittente, reo di non aver bloccato la carta al momento della prima telefonata. Una volta bloccata la carta e successivamente denunciato lo smarrimento sarà compito dell’istituto bancario bloccare definitivamente la carta e inviarvene una nuova.

SE SUCCEDE ALL’ESTERO

Se la carta viene persa all’estero la procedura rimane, praticamente, sempre la stessa, ma con due differenze: il numero di telefono, che all’estero potrebbe essere diverso, e la sostituzione rapida della carta. In questo caso il titolare della carta di credito può richiedere, sempre all’istituto di credito che ha emesso la carta, una sostituzione rapida, che va richiesta al momento del blocco telefonico della carta. Una volta fatta la richiesta, nel giro di pochissimi giorni, la carta sostitutiva arriva direttamente al richiedente. L’unica differenza con lo smarrimento in Italia è che la carta sostitutiva può essere, a discrezione della banca, una carta temporanea da restituire al rientro in patria oppure già quella definitiva.