Arriva il via libera della FAA, il Boeing 737 MAX torna a volare dopo venti mesi a terra e due catastrofi in poche settimane.

Il Boeing 737 MAX torna a volare dopo uno stop di venti mesi e soprattutto due incidenti mortali, due catastrofi che hanno spinto le autorità competenti a rimettere mano al progetto.

Il Boeing 737 MAX torna a volare: via libera della Federal Aviation

La FAA ha dato il via libera al Boeing 737 MAX che quindi torna a volare nei cieli di tutto il mondo. Il semaforo verde è scattato dopo una serie di test serrati che di fatto hanno dimostrato la sicurezza del nuovo 737 MAX, per mesi al centro delle polemiche per le due catastrofi aeree e il bilancio di piùdi trecento morti

I primi voli in programma sono fissati per la fine del 2020 e l’inizio del 2021, quindi anno nuovo. Il battesimo del volo lo faranno la American Airlines e la Southwest. E senza ombra di dubbio gli occhi del mondo saranno puntati sulle rispettive piste di decollo e atterraggio.

Gli incidenti dei Boeing 737 MAX: due tragedie in pochi mesi

Sono due gli incidenti che hanno visto come protagonista quello che doveva essere il fiore all’occhiello della Boeing: l’incidente del volo Lion Air 610 e quello del Ethiopian Airlines 302.

L’incidente del Lion Air 610 è avvenuto il 29 ottobre del 2018. Il bilancio sarebbe stato di 189 vittime. L’incidente dell’Ethiopian Airlines è avvenuto il 10 marzo 2019. Bilancio, 157 vittime.

Aereo
Aereo

Il Boeing 737 MAX a terra

Le due catastrofi e il bilancio drammatico di più di trecento vittime in poche settimane hanno spinto prima le compagnie aeree e poi le autorità competenti a mettere a terra l’intera flotta dei 737 MAX in circolazione. Durante i mesi di stop sono stati analizzati e risolti i problemi al modello, fino al giorno del via libera da parte della FAA.

I problemi

I problemi del modello sono venuti alla luce in un lasso di tempo relativamente breve. Il 737 MAX doveva essere il fiore all’occhiello della Boeing, che sperava di arrivare al risultato desiderato con una spesa minima.

Il nodo principale sarebbe collegato ad un software installato sui modelli. Sul banco degli imputati ci è finito il Mcas. Si tratta del software che serve a livellare automaticamente l’inclinazione dell’aereo. Un software decisamente sovra-stimolato da un aereo instabile a causa dei motori più potenti installati.

Boeing vola in Borsa

Boeing torna a volare anche in Borsa, con il titolo che ha fatto registrare una clamorosa impennata, indice del fatto che i mercati si fidano della società.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
boeing 737 Max economia motori News

ultimo aggiornamento: 19-11-2020


Hamilton sulla Ferrari: “Abbiamo parlato in qualche occasione”

Spia airbag accesa: cosa fare e come resettarla in caso di malfunzionamento