Boldrini: “Dibattito sullo stupro? Stiamo toccando il fondo”

La presidente della Camera è stata in questi giorni attaccata dalla destra per non aver criticato apertamente lo stupro di Rimini.

Anche il silenzio può aprire dibattiti e polemiche. È quanto successo nelle ultime ore alla presidente della Camera, Laura Boldrini, attaccata apertamente dalla destra per non aver criticato lo stupro di Rimini, a parere di molti in quanto perpetrato da immigrati. Intervistata da Repubblica, la presidente si è difesa: “Trovo agghiacciante il livello del dibattito di questi giorni. Come se la gravità della violenza dipendesse da chi la mette in atto o da chi la subisce. Lo stupro è uno degli atti più abominevoli che esistano ai danni di una donna. Un crimine esecrabile che lascia conseguenze permanenti, distrugge l’esistenza di una persona. Io tollerante verso i colpevoli di Rimini? Ma ci rendiamo conto a che punto siamo arrivati? Sono polemiche deprecabili, di chi non ha argomenti e mira solo ad avvelenare il clima“.

Boldrini: “Condanno lo stupro di Rimini incondizionatamente

La presidente della Camera ha quindi espresso il proprio parere sull’accaduto di Rimini: “La mia condanna è ovviamente incondizionata. Ogni giorno purtroppo abbiamo notizie di violenze, non faccio dichiarazioni di condanna su ogni singolo episodio. Non è il mio lavoro, di professione non commento gli accadimenti del giorno. Un leghista ha augurato che capiti a me e alle donne del Pd? È un episodio ripugnante, stanno toccando il fondo. Cercano la visibilità con questi argomenti, evocando lo stupro nei confronti delle avversarie politiche. Non credo che queste modalità siano tollerate in altri paesi democratici. Sciaguratamente le ho viste praticate solo in teatri di guerra, con conseguenze devastanti“. La Boldrini ha quindi spiegato: “Io faccio una battaglia anche per chi non ha voce e si trova a subire violenze da parte di una minoranza che vorrebbe impossessarsi del web. La mia denuncia pubblica ha dimostrato che la maggioranza silenziosa al momento giusto prende posizione. Il silenzio divide e isola, le parole uniscono e rafforzano i legami tra le persone“.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 29-08-2017

Mauro Abbate

X