Il Bollettino economico della Bce: incertezza sulla ripresa

Il Bollettino economico della Bce, incertezza sui tempi della ripresa

Il Bollettino economico della Bce: c’è incertezza sui tempi di recupero dell’economia per quanto riguarda la zona Euro.

Nel bollettino economico la Bce evidenzia il contraccolpo del coronavirus sul Pil e ammette che i tempi della ripartenza restano ancora incerti.

Il Bollettino economico della Bce

Nel Bollettino economico la Bce stima che l’emergenza coronavirus porterà a una caduta del PIL tra il -5 e il -12 per cento per quanto riguarda la zona euro.

Christine Lagarde
Christine Lagarde

Dubbi e incertezze sulla ripresa

La ripresa avverrà – ovviamente – solo con il progressivo allentamento delle misure di contenimento adottate contro la diffusione del coronavirus. Ma sui tempi della ripresa non ci sono certezze. E questo per diversi motivi.

Il primo luogo gli stati europei non procedono alla stessa velocità e non si muovono nella stessa direzione. Alcuni Stati aprono prima, altri aprono dopo. Alcuni spingono determinati settori, altri si concentrano su altri. Ci sono Paesi che pianificano l’apertura dei confini, altri che temporeggiano e optano per la prudenza.

L’incertezza è alimentata dal fatto che, senza vaccino e armi preventive, non si possono escludere seconde ondate di contagi. Non sono certe, non si sa quando potrebbero verificarsi e dove.

“Lo shock provocato dal COVID-19 ha prodotto un effetto diretto attraverso il razionamento di diverse componenti di spesa. Gli effetti indiretti dovrebbero concretizzarsi attraverso l’impatto sul reddito, sulla ricchezza e sull’accesso al credito. Inoltre, la domanda repressa può avere un impatto positivo una volta revocate le misure di contenimento. L’impatto nel medio periodo sui consumi privati dipende dalla durata dei lockdown, dal ritmo di allentamento delle misure, dai cambiamenti del comportamento delle famiglie e dall’efficacia delle politiche pubbliche“, recita il Bollettino economico.

Banca centrale europea
Fonte foto: https://www.facebook.com/Banca-Centrale-Europea

Il primo trimestre del 2020

Per quanto riguarda il primo trimestre del 2020, interessato solo in parte dall’emergenza coronavirus, si registra un calo del 3,8% del PIL per quanto riguarda la zona euro. E le previsioni per il secondo semestre non sono migliori, anzi.

ultimo aggiornamento: 14-05-2020

X