Bollo auto non pagato, cosa fare

Bollo auto non pagato, cosa fare

Il bollo auto è un tributo fondamentale per circolare sul territorio italiano. Cosa succede se non viene pagato?

Il bollo auto è una tassa di proprietà sul veicolo che tutti gli automobilisti sono chiamati a pagare. Si tratta di un tributo necessario il cui mancato pagamento potrebbe causare una serie di problemi al proprietario del veicolo.

Bollo auto

Cosa succede se non paghi il bollo auto? In caso di mancato pagamento del bollo auto l’ACI potrebbe avviare un accertamento ai danni del proprietario del veicolo. In questo caso nel momento in cui verrà confermato e dimostrato il mancato pagamento del tributo è possibile procedere alla cancellazione dal registro PRA del veicolo. Non solo la Direzione Generale della Motorizzazione Civile procede al ritiro della targa e della carta di circolazione del veicolo con la complicità delle Forze dell’Ordine. Cosa può fare il proprietario del veicolo per tornare su strada? Per tornare a circolare l’automobilista deve non solo procedere all’iscrizione del veicolo nel registro PRA, ma anche al pagamento del bollo auto arretrato andando a risolvere anche i vari problemi burocratici. E’ espressamente consigliato il pagamento del bollo auto non prestando attenzione a notizie infondate che circolano in rete.

Rinnovare bollo auto

Tutti gli automobilisti sono chiamati al pagamento del bollo auto prestando attenzione alla data di scadenza. Generalmente deve essere pagato entro l’ultimo giorno del mese successivo alla scadenza del precedente bollo (esempio bollo auto scade a maggio va pagato entro l’ultimo giorno di giugno). Il rinnovo del bollo auto può essere effettuato presso qualsiasi ufficio postale oppure recandosi presso una delle tante tabaccherie inerenti al servizio Lottomatica. Non solo, è possibile anche presso le ricevitorie Sisal, banche abilitate e online. Dopo averlo pagato consigliamo di conservare la ricevuta di pagamento per almeno cinque anni. In caso di mancato pagamento del bollo ecco una serie di sanzione e interessi da tenere in considerazione:

  • pagamento entro 14 giorni: sanzione del 0,1% per i giorni di ritardo;
  • pagamento tra il 15 e 30 giorno: sanzione del 1.5% dell’importo;
  • pagamento tra il 31 e 90 giorno: sanzione del 1,67% dell’importo;
  • pagamento tra 91 e 1 anno: sanzione del 3,75% dell’importo;
  • pagamento oltre 1 anno: sanzione 30% importo con annessi interessi moratori.

ultimo aggiornamento: 27-02-2017

X