Al fischio finale di Bologna-Milan, il tecnico rossonero, Gennaro Gattuso, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport.

Bologna-Milan 0-0: Gennaro Gattuso non è soddisfatto della prestazione offerta dai suoi al Dall’Ara. Un pareggio deludente contro un avversario tutt’altro che irresistibile. Nel dopo-partita del Dall’Ara, Gennaro Gattuso ha parlato ai microfoni di Sky Sport.

“Abbiamo palleggiato in modo sterile – ha dichiarato il tecnico rossonero – centralmente dovevamo fare qualche combinazione in più. Ci è mancata la stoccata. Potevamo verticalizzare di più, abbiamo fatto il solletico al Bologna. Le palle gol andavano sfruttate meglio. Abbiamo fatto una partita mediocre”.

I due attaccanti hanno ricevuto pochissimi palloni giocabili: “Per tanto tempo – ha affermato Gennaro Gattuso – nella mia gestione abbiamo giocato con il 4-3-3, si riempiva meglio l’area. Bonaventura si inseriva bene. In questo momento, con il 442, per gli avversari è più facile la lettura. Cutrone? Ci sta che chi è sostituito la può prendere male. L’importante è che finisca lì. In questi giorni io e Patrick faremo una chiacchierata”.

Gennaro Gattuso
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/

Milan, Gennaro Gattuso: “Ci teniamo questo punto”

Contro la Fiorentina mancheranno Kessié e Bakayoko. Dalla difesa, dunque, l’emergenza si sposta ora a centrocampo: “Sicuramente mancano due giocatori importanti. Abbiamo qualche centrocampista in panchina, ci inventeremo qualcosa. Non partiamo sconfitti. Ci teniamo questo punto sapendo che potevamo fare meglio”.

Nel corso dell’intervista, Gennaro Gattuso ha spiegato così il cambio Cutrone-Castillejo: “Quando si gioca con due attaccanti, se uno non fa i movimenti al contrario, si fa il solletico all’avversario. La scelta di togliere Cutrone è perché Castillejo gioca fuori e salta l’uomo. Non siamo una squadra che ama andare sul fondo e mettere la palla in area. Dovevamo fare di più”. Rino è ovviamente deluso: il suo Milan resta al quarto posto ma non sa più segnare e non riesce mai a fare il salto di qualità.

TAG:
milan

ultimo aggiornamento: 18-12-2018


Romagnoli a Sky: “Dobbiamo lavorare e stare in silenzio”

Bologna-Milan, Filippo Inzaghi: “Abbiamo concesso pochissimo. Sono contento”