Siria: contrattacco israeliano contro l’Iran, colpiti cinquanta obiettivi

Venti di guerra tra Iran e Israele: continuano i bombardamenti dopo il primo attacco diretto sferrato dall’esercito di Teheran.

Siria – Continua a preoccupare il fronte medio-orientale che, dopo il blitz occidentale, torna a tremare per lo scontro tra Iran e Israele. Il confronto tra le parti ha superato la soglia della diplomazia ed è passato ora all’ambito militare con l’esercito di Teheran che ha colpito diverse posizione israeliane sulle Alture del Golan, dove vivono diverse popolazioni.

L’attacco lanciato dall’Iran è stato respinto dai sistemi di difesa dell’esercito israeliano che è riuscito a intercettare i missili facendoli esplodere in aria.

Siria
Fonte foto: s://www.facebook.com/pg/FronteEuropeoPerLaSiria

Il contrattacco di Israele sulle postazioni iraniane in Siria

Si tratta del primo attacco diretto lanciato dai siriani e ha scatenato la reazione dell’esercito ebraico che ha colpito cinquanta postazioni iraniane in Siria.

Si tratta del maggior attacco aereo compiuto negli ultimi anni – hanno fatto sapere i portavoce dell’esercito iraniano in relazione all’attacco lanciato da Israele. Gli ordini dell’attacco sono stati impartiti dal generale iraniano Qassem Suleimani

Secondo quanto riferito da fonti iraniane, la Russia sarebbe stata informata preventivamente da Israele dell’attacco in Siria. Al momento non si hanno notizie certe circa le conseguenze del massiccio bombardamento.

Il nostro intento non era di provocare vittime, ma di colpire infrastrutture“, fa sapere Israele tramite il portavoce dell’esercito Jonathan Conricus, il quale ha poi fatto sapere che l’attacco ha causato danni ingenti.

Gli eventi complicano ovviamente la trattativa per gli accordi sul nucleare: il presidente americano Donald Trump continua a dirsi convinto di voler lasciare gli accordi mentre la Francia spinge perché gli Stati Uniti tornino sui propri passi promuovendo la via del dialogo e della distensione.

ultimo aggiornamento: 10-05-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X